Consiglio regionale, fumata nera sui vitalizi: ancora un rinvio

Il testo unificato approntato da Giudiceandrea ha bisogno di ulteriori approfondimenti. Manca la norma finanziaria e ci sono dubbi di costituzionalità per i diritti quesiti. Annunciata l'audizione in video conferenza del presidente dell'Inps Tito Boeri

di Riccardo Tripepi
martedì 2 ottobre 2018
18:24
21 condivisioni

Non si sbroglia la delicata materia legata alle pensioni dei consiglieri regionali. La I Commissione, presieduta da Franco Sergio, è stata costretta a un nuovo rinvio della proposta di legge che dovrebbe disciplinare la materia. La normativa, in realtà, è frutto del lavoro di unificazione di due distinte proposte presentate rispettivamente da Ennio Morrone e Giuseppe Giudiceandrea. Proprio quest’ultimo ha provato a mettere insieme un testo unico che, però, non ha superato il vaglio degli Uffici legislativi di palazzo Campanella.

La proposta presentata dal consigliere Morrone – adottata quale testo base – si concentra sull’introduzione del sistema previdenziale per i consiglieri delle ultime due legislature, mentre la proposta di legge a firma del consigliere Giudiceandrea contempla anche il ricalcolo dei vitalizi, con sistema contributivo, per i consiglieri delle Legislature antecedenti alla nona. Il presidente Sergio ha spiegato, in apertura dei lavori, che “le problematiche presenti in entrambe le proposte persistono anche nel testo unificato e che il settore legislativo ha sollevato diverse criticità, legate sia alla difformità delle posizioni giuridiche sia alla retroattività delle misure adottate, che andrebbero ad intaccare i diritti acquisiti”.

 

Altra criticità evidenziata: la proposta è carente di norma finanziaria con le ulteriori difficoltà applicative che ne derivano. Per superare il problema, secondo il presidente, sarebbe da ripercorrere il precedente intervento del Consiglio regionale sul contributo di solidarietà, applicato ai vitalizi degli ex consiglieri.

Secondo il proponente Giudiceandrea, invece, non vi sarebbero particolari problemi di incostituzionalità grazie all’introduzione della modifica della metodologia di calcolo, attraverso l’inserimento degli ammortizzatori per il taglio dei vitalizi ed il versamento diretto dei contributi all’Inps. Giudiceandrea ha poi annunciato di avere coinvolto il presidente dell’Inps, Tito Boeri, che si è dimostrato disponibile per un eventuale confronto chiarificatore ed invita la Commissione a programmare una seduta che preveda tale intervento in videoconferenza.

Riccardo Tripepi

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Riccardo Tripepi
Giornalista
Riccardo Tripepi, avvocato del foro di Reggio Calabria e giornalista pubblicista, collabora da oltre venti anni con periodici e quotidiani, locali e nazionali, occupandosi prevalentemente di politica regionale, cronaca sindacale e dei principali eventi calabresi. Dal 2007, da giornalista accreditato, racconta la cronaca istituzionale del Consiglio Regionale della Calabria e delle Commissioni Consiliari. Tra i principali organi di informazione con i quali ha collaborato: L’Altra Reggio, Nuovo Giangurgolo, Il Domani della Calabria, Calabria Ora, l’Ora della Calabria, l’Avvenire, il Garantista, Radio Studio Uno, Radio Touring e Sud Tv. Attualmente è editorialista politico presso “Cronache delle Calabrie”, quotidiano a diffusione regionale diretto da Paolo Guzzanti; collabora con Il Dubbio, quotidiano a diffusione nazionale diretto da Piero Sansonetti, il sito internet Zoomsud diretto da Aldo Varano, e il portale del Consiglio regionale della Calabria “Calabria on Web” diretto da Romano Pitaro. E’ direttore responsabile della rivista bimestrale “Medinbus” diffusa sulle linee nazionali dei pullman della ditta Federico.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: