Al Museo archeologico di Reggio ingressi gratis e laboratori per bambini

L'ingresso è gratuito per tutti con la campagna promozionale lanciata dal Marc. Inoltre, spazio ai più giovani con il Kid pass day: attività didattiche per bimbi e ragazzi organizzati dallo staff del sito museale 

di Redazione
4 maggio 2019
15:39
19 condivisioni

Ingresso gratuito per tutti, al MArRC, domenica 5 maggio, con la promozione del MiBAC #iovadoalmuseo, che il direttore Carmelo Malacrino ha voluto mantenere per ogni prima domenica del mese, tutto l’anno. Un’occasione da non perdere per un viaggio  nella Calabria antica e in Magna Grecia, attraverso le mostre ed esposizioni temporanee: “Dodonaios. L’oracolo di Zeus e la Magna Grecia”, frutto di una collaborazione internazionale, al livello E, e l’appena inaugurata “Ade e Persefone. Signori dell’Aldilà”, in Piazza Paolo Orsi. «Queste mostre danno il benvenuto ai nostri ospiti, che prima di iniziare la visita al museo vengono omaggiati con l’esposizione esclusiva di reperti inediti e appena restaurati. Un piccolo “assaggio” nell'ambito di un'offerta culturale sempre più ricca e dinamica», ha dichiarato il direttore Malacrino. 

 

Museo a misura di bambino 

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria si conferma anche “a misura di bambino”, con la partecipazione ai Kid Pass Days 2019. Sabato 4 e Domenica 5 maggio, i piccoli dai 4 ai 6 anni, i ragazzini tra i 7 e i 9 anni e i ragazzi dai 10 ai 12 anni, in fasce orarie a scaglioni, accompagnati dai genitori, saranno i protagonisti dei laboratori didattici organizzati e offerti gratuitamente dallo staff del MArRC per imparare divertendosi e per conoscere il patrimonio culturale museale e calabrese attraverso il gioco e in allegria. Gli eventi in programma: “Ercole Reggino. Che fatica essere un semidio!”: un viaggio nell’affascinante mondo della mitologia greca e del figlio di Zeus in forma teatrale; “C’erano una volta Cal e Abria”: un itinerario ludico in un villaggio della Calabria nell’età dei metalli; “Batti la tua moneta”: un tuffo nel passato della numismatica, per conoscere le tecniche, i materiali e i simboli delle monete antiche; “L’oca va al museo”: un percorso illustrato ispirato al gioco dell’oca per conoscere i capolavori custoditi al MArRC; “I vestiti nuovi di Apollo Aleo”: un percorso di apprendimento sull’arte antica che trae ispirazione dalla statua di Apollo Aleo di Cirò; “Archeologo per un giorno”: le curiosità sul lavoro dell’archeologo, dallo scavo all’esposizione in vetrina del reperto.

 

Prenotarsi? un piacere! 

La prenotazione per accedere ai laboratori è obbligatoria. I posti sono limitati: massimo 15 partecipanti per laboratorio. «Il museo è un luogo di accoglienza, dove il sapere non è noia e fatica, ma piacere e divertimento, dove i più piccoli possono essere stimolati nell’apprendimento attraverso la creatività», afferma il direttore Malacrino. «Abbiamo elaborato una ricca offerta culturale e didattica in percorsi strutturati che mirano ad avvicinare i giovanissimi all’archeologia e al fascino della storia antica. Così il sapere è un piacere anche per i più piccoli e la cultura è a misura di bambino». Sabato 4 maggio, a partire dalle ore 17.00, sarà presentato il libro “A tavola con gli antichi romani”, del divulgatore storico Giorgio Franchetti (Edizioni Efesto). Interverrà con l’autore l’archeo-cuoca Cristina Conte. Agli ospiti sarà offerta una degustazione gratuita di piatti antichi “rivisitati” creativamente.

 

LEGGI ANCHE: 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio