Tragedia alle gole del Raganello, la testimonianza: «Ho visto persone trascinate dal fiume» -VIDEO

Il racconto di un cittadino austriaco, tra i primi soccorritori: «C'era un uomo aggrappato a una roccia, aveva in braccio un bambino, chiedeva aiuto. È stato terribile»

di Cristina Iannuzzi
martedì 21 agosto 2018
09:09
124 condivisioni

«Ero affacciato sulla balconata "Bellavista" di Civita quando ho visto un fiume di fango e detriti venir giù, e c'erano pure delle persone che venivano trascinate dalla piena del fiume». La tragedia alle gole del Raganello si è consumata davanti agli occhi di un cittadino austriaco. Ogni anno prenota una pensione insieme alla compagna. E ieri ha visto il fiume inghiottire 10 vite umane.

«C'era un uomo aggrappato a una roccia - racconta- aveva in braccio un bambino, chiedeva aiuto. Un altro sanguinava dalle ginocchia. È stato terribile assistere a questa immane tragedia senza potere fare nulla».  È stato lui uno dei primi ad allertare i soccorritori. Sotto choc sua moglie che stanotte non è riuscita a dormire: «Sentivo il pianto disperato dei familiari delle vittime». La camera della coppia affaccia infatti alla palestra comunale, dove ieri sera è stata allestita la camera ardente. E mentre le ricerche dei 5 dispersi proseguono senza sosta, i cittadini del piccolo borgo ai piedi del Pollino si danno da fare per dare conforto e assistenza ai parenti delle vittime, distribuendo tè caldo e caffè.

 

Nella foto in alto invece Alice con suo figlio di 4 anni, il più piccolo di 2 anni è con il papà nella stanza dell'albergo. Si sentono miracolati. Ieri avevano programmato l'escursione alle gole del Raganello. «Non mi sono sentita bene - racconta Alice - abbiamo deciso di andare al mare. Al rientro la telefonata di una mia amica che aveva appreso della tragedia. Non è più una vacanza la nostra. Ci dobbiamo occupare degli altri. Delle persone che stanno soffrendo perché hanno perso i loro cari e di quei familiari che ancora sperano di trovare i loro congiunti».

Leggi anche:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Cristina Iannuzzi
Giornalista
Cristina Iannuzzi è nata a Castrovillari (Cs) il 05/10/1977.Vive a Vibo Valentia dal 1992. E' cresciuta  a pane e televisione. La sua attività inizia sin dagli anni giovanili a Rete Kalabria, prima come speaker, poi come conduttrice e successivamente come giornalista di cronaca e d'inchiesta.  Tra le sue trasmissioni di maggior successo figurano i reportage dalle zone alluvionate delle Marinate di Vibo Marina, dove è stata tra le prime ad arrivare e a lanciare le prime immagini e i  servizi sulla rivolta  degli extra comunitari di Rosarno. Negli anni he anche collaborato alla "Gazzetta del Sud" e ad alcuni  periodici locali. Le principali regole del suo lavoro quotidiano sul fronte dell'informazione sono  la ricerca delle verità e della notizia.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: