Tragedia alle Gole del Raganello, ricerche frenetiche per i dispersi

VIDEO-INTERVISTE-FOTO | Al momento il bilancio è di nove morti. Cinque sarebbero le persone che ancora mancano all'appello

di Redazione
20 agosto 2018
21:19
178 condivisioni

C’è una regione e una nazione intera con il fiato sospeso. Senza tregua le ricerche dei dispersi della tragedia dell'ondata di piena che ha investito nel pomeriggio il torrente Raganello a Civita, in provincia di Cosenza. Il bilancio al momento è di nove persone morte. «Le operazioni di salvataggio sono ancora in corso con ricognizioni lungo tutto il greto del fiume anche con il supporto del soccorso alpini e dei carabinieri Cacciatori di Calabria» - ha dichiarato ai nostri microfoni Piero Sutera, comandante provinciale dei Carabinieri di Cosenza. Ci sono cinque dispersi, 23 le persone invece tratte in salvo. Questo il quadro aggiornato dalla Prefettura di Cosenza. Secondo i dati raccolti, erano due i gruppi impegnati nell'escursione, ciascuno composto da diciotto persone.  Delle 23 persone salvate, sette sono state portate in ospedale, tra le quali anche una bambina in stato di ipotermia. Altre sette persone sono state medicate sul posto, mentre nove ne sono uscite incolumi.

 

L'intervista realizzata da Salvatore Bruno:

Atteso il ministro dell'Ambiente

È in corso nella sede del comune di Civita, nel quale è stata allestita l’unità di crisi, una riunione operativa alla quale partecipano tra gli altri il sindaco Alessandro Tocci, il procuratore capo di Castrovillari Eugenio Facciolla, il dirigente della Protezione Civile regionale Carlo Tansi, il comandante provinciale dei vigili del fuoco Massimo Cundari, il comandante provinciale dei carabinieri Piero Sutera, oltre ad unità del soccorso alpino. Il ministro per l’ambiente Costa nelle prossime ore raggiungerà i luoghi della tragedia. Nel frattempo le famiglie di Civita hanno aperto le loro porte alle famiglie dei dispersi ed ai soccorritori, fornendo assistenza e generi di prima necessità. Anche le attività commerciali, in particolare bar, ristoranti e bed & breakfast, stanno collaborando attivamente con le autorità per fornire ogni supporto.

Il sindaco: «Una tragedia immane»

Sul posto, profondamemte scosso, anche il primo cittadino di Civita, Alessandro Tocci che segue le operazioni di soccorso dal Ponte del Diavolo affacciato sul Raganello.

 

L'intervista di Salvatore Bruno:

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio