Unical, urne aperte all'Aula Magna per eleggere il nuovo rettore

Sfida tra Nicola Leone e Raffaele Perrelli. Si vota fino alle ore 18. Subito dopo avrà inizio lo spoglio

di Salvatore Bruno
mercoledì 3 luglio 2019
10:37
22 condivisioni

Sono in corso nei seggi allestiti all'interno dell'Aula Magna dell'Università della Calabria, le votazioni per eleggere il nuovo Rettore per il sessennio 2019-2025. Si tratta del secondo turno. Il primo, svoltosi il 13 giugno scorso, si era chiuso con una leggera prevalenza del candidato Nicola Leone. Professore di intelligenza artificiale e coordinatore del dottorato di ricerca in matematica e informatica, Leone aveva ottenuto 335,4 punti, una manciata di preferenze in più rispetto a Raffaele Perrelli, già direttore del Dipartimento di studi umanistici, che si era fermato a quota 316,38 punti. Luigi Palopoli, direttore del dipartimento di informatica, modellistica, elettronica e sistemistica, giunto più staccato con 158,6 punti, ha poi deciso di ritirarsi dalla competizione. La sfida odierna, quindi, ha già il sapore del ballottaggio tra Leone e Perrelli.

Il corpo elettorale

Hanno diritto a recarsi alle urne 762 tra docenti e ricercatori. Ogni loro singola preferenza è conteggiata con un punto intero. Ci sono poi 684 impiegati tecnico-amministrativi e 141 rappresentanti degli studenti, il cui voto vale rispettivamente 0,11 e 0,27. Seggi aperti fino alle ore 18. Subito dopo si proederà allo spoglio. Risulterà eletto il candidato che otterrà il 50 per cento più uno dei voti validi. Dunque, a meno di clamorose sorprese, la partita dovrebbe chudersi entro le prossime ore, senza la necessità di ricorrere al terzo turno in calendario per il 18 luglio.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: