Bufera giudiziaria a Reggio, Zingaretti: «Sospesi esponenti Pd. Ora rinnovamento»

Il segretario del Partito democratico sottolinea come «sia necessario un radicale processo di cambiamento della classe politica calabrese»

di Redazione
31 luglio 2019
11:13
441 condivisioni

«Esprimiamo pieno sostegno al lavoro della magistratura in Calabria e fiducia che le indagini che coinvolgono affiliati alla cosca della Ndrangheta Libri, e alcuni esponenti politici, condurranno nel pieno rispetto dei diritti degli indagati ad accertare la verità. Tra gli indagati vi sono anche esponenti del Pd, per i quali la commissione di garanzia ha già provveduto immediatamente alla sospensione dal partito in attesa dell'esito delle indagini». Così il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti, che sottolinea come «sia necessario un radicale processo di rinnovamento della classe politica calabrese».

 

«Alla politica spettano ora - prosegue il segretario Pd in una nota - compiti importanti: in primo luogo quello di promuovere con urgenza e nettezza un radicale processo di rinnovamento della classe politica calabrese, che deve esprimere perfino simbolicamente la scelta di campo della legalità e dello sviluppo e che deve avere la lotta alla 'Ndrangheta e alla corruzione come tratto identitario e distintivo. Come avevamo già detto, andremo decisamente nella direzione del ricambio profondo - conclude - nella certezza così d'incontrare la voglia di riscatto della Calabria».

 

LEGGI ANCHE: 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio