Precari della sanità, chiesta l’apertura di un tavolo ministeriale

VIDEO | Per risolvere la vertenza sui licenziamenti, da Catanzaro, si valuta un incontro con il Ministero della Salute. Intanto il sindaco Abramo valuta l’ipotesi di emanare un'ordinanza sullo stato emergenziale

di Redazione
mercoledì 11 settembre 2019
16:10
7 condivisioni
Incontro alla Cittadella
Incontro alla Cittadella

L’Ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro rischia il collasso. Dopo il licenziamento di una ventina di precari dell’Azienda Ospedaliera, fra un mese sarà la volta di altre unità lavorative, tra medici, infermieri e operatori socio sanitari assunti a tempo determinato, ma che non possono più ottenere alcuna proroga a causa di un vincolo di legge che ne impedisce il rinnovo. A preoccupare, oltre alla perdita del posto di lavoro per tanti dipendenti, è che la grave carenza di personale sta indebolendo ulteriormente le prestazioni sanitarie. Tutti i reparti ne sono coinvolti. A catena, diminuendo il personale, si stanno riducendo i posti letto

 

Un tavolo urgente a Roma

Il governatore Oliverio ha richiesto oggi un Tavolo urgente con il Ministero della Salute per affrontare la grave crisi ed il sindaco della città Sergio Abramo, valuta l’ipotesi di emanare un’ordinanza per dichiarare lo stato emergenziale. Questo l’esito dell’incontro che si è tenuto alla Cittadella tra il delegato regionale alle politiche sanitarie Franco Pacenza, il dirigente del dipartimento salute della Regione Antonio Belcastro, il primo cittadino Abramo e i rappresentanti delle sigle sindacali regionali del comparto sanità e i rappresentanti Ubs. «E’ necessario un incontro in tempi brevi con il Ministero – ha spiegato Pacenza – perché si tratta di una crisi che in questo momento ha il suo epicentro esplosivo nel nosocomio catanzarese, ma che coinvolge tutti i presidi sanitari regionali».

  

Il personale idoneo

Oltre al precariato ed al fabbisogno di personale complessivo nella sanità calabrese, al Tavolo ministeriale si discuterà anche del bacino di personale idoneo da procedure concorsuali. «Stiamo valutando l’opportunità di emanare un’ordinanza – ha detto il sindaco Abramo – perché la situazione sta diventando davvero grave e coinvolgerò anche i parlamentari calabresi di tutte le forze politiche affinché questo incontro avvenga in tempi rapidi».Il dirigente del dipartimento Salute Belcastro ha già convocato per le prossime ore uno specifico incontro con le oo.ss. regionali per una interpretazione autentica dell'Art. 57 del contratto sui termini della durata delle attività a tempo determinato.

 

 

LEGGI ANCHE: 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream