Maltempo, aziende crotonesi in ginocchio: «Politica indifferente»

Riunione straordinaria del consiglio della Camera di commercio pitagorica di una delle ditte duramente colpite da una tromba d'aria. L'appello a Mattarella e Conte

di Redazione
lunedì 10 giugno 2019
18:21
46 condivisioni

Una riunione straordinaria ed aperta del consiglio della Camera di Commercio di Crotone si è tenuta questa mattina nella sala mensa di una delle aziende cittadine danneggiate dalla tromba d'aria che si è abbattuta sulla zona industriale lo scorso 25 novembre ma che non hanno ottenuto alcun risarcimento dei danni nè sgravi ed esenzioni fiscali. Al termine della riunione è stato deciso di inoltrare una missiva al presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed al presidente del Consiglio Giuseppe Conte nella quale si denuncia «l’indifferenza della politica che non ha saputo concretizzare alcuna tipologia di aiuto alle aziende» ed in particolare il mancato inserimento da parte del Governo nel 'decreto Crescita' del provvedimento di sospensione dei tributi alle aziende danneggiate e il mancato riconoscimento dello stato di calamità naturale da parte della presidenza del Consiglio dei ministri che non ha permesso di assegnare risorse alle imprese colpite dal tornado. Ora la Camera di Commercio, facendosi portavoce delle istanze degli imprenditori e dei lavoratori è tornata a chiedere «sgravi contributivi per i lavoratori, esenzioni o crediti di imposta per gli investimenti sostenuti per la riparazione dei danni, fondi di garanzia per ripristinare le attività danneggiate».

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: