Caos rifiuti a Cosenza, i comuni morosi s'affrettano a pagare i debiti

Dopo l’ultimatum ricevuto dalla Regione, gli enti locali hanno dovuto sborsare – anche in parte - le somme richieste per evitare la paralisi. Ancora discussioni su dove allocare l’ecodistretto

di Salvatore Bruno
14 ottobre 2019
19:02
9 condivisioni
Spazzatura a Cosenza
Spazzatura a Cosenza

La paura di non poter accedere più al servizio di smaltimento della parte indifferenziata dei rifiuti ha messo il sale sulla coda dei sindaci dell’Ato Cosenza 1. Molti di loro hanno provveduto, dopo l’ultimatum dell’assessorato regionale all’Ambiente, a saldare o versare una consistente frazione del debito dovuto proprio in ragione della fruizione del servizio. Nel complesso è stata così varcata la fatidica soglia del 50 per cento richiesta dall’assessore Rizzo per continuare quell’azione di accompagnamento intrapresa dalla Regione prima di cedere completamente ai comuni le competenze sul ciclo rifiuti. La notizia è emersa nel corso della riunione dell’assemblea dei sindaci convocata dal presidente Manna nella sala consiliare del comune di Rende. In corso la discussione sulle altre criticità derivanti dalla mancata individuazione del sito in cui allocare l’eco-distretto.

 

LEGGI ANCHE: Cosenza, caos rifiuti: discariche chiuse per i comuni che non pagano

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista

Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche.

...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio