Ospedale di Locri, salta il vertice anti-crisi

L'incontro tra manager e una delegazione di sindaci era stato calendarizzato per domani. Il sindaco Calabrese: «Scempio di ruberie e abusi»

di Ilario  Balì
13 marzo 2019
19:40
Condividi

Non c’è al momento alcuna comunicazione, ma dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose dell’Asp di Reggio Calabria l’aggiornamento dell’unità di crisi sulla situazione dell’ospedale di Locri voluta dall’ormai ex direttore generale Pasquale Mesiti è destinato a saltare. L’incontro con una delegazione di sindaci e manager aziendali era stato calendarizzato per domani a mezzogiorno nella sala riunioni della direzione sanitaria del nosocomio.

 

L’evolversi in negativo della situazione, con il provvedimento del Consiglio dei Ministri, ha costretto verosimilmente i già ex vertici dell’azienda sanitaria provinciale ad annullare tutto. Per il sindaco di Locri Giovanni Calabrese «La mala gestione della sanità in provincia di Reggio Calabria era nota a tutti. Auspichiamo che – ha aggiunto - Vengano al più presto individuati e assicurati alla giustizia i responsabili di questo scempio di ruberie e abusi che hanno portato ad una pessima e discutibile gestione con i noti disservizi per i cittadini. Fate pulizia e restituiteci il diritto alla salute per come garantito dalla Costituzione Italiana».

 

LEGGI ANCHE: «Ho fatto i nomi ma non è servito», parla l’ex dirigente dell’Asp di Reggio

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista

Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il s...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio