Marrelli Hospital, crisi senza fine: nella partita senza vincitori perdono i malati

VIDEO | La clinica del medico-imprenditore crotonese Massimo Marrelli ha deciso di sospendere il personale perchè il budget proveniente dal servizio sanitario è terminato. Difficile far fronte alle richieste

di Giuseppe Laratta
sabato 22 settembre 2018
15:37
118 condivisioni

Sembra di assistere a una partita di ping-pong, dove i giocatori sono rappresentati dalla sanità pubblica, privata, e dal commissario al rientro sanitario; la pallina, invece, è rappresentata dai malati. Racchiude così Sara Miriam Alato, tecnico radiologo del Marrelli Hospital, la situazione che si è venuta a creare intorno alla clinica privata diretta dal medico-imprenditore crotonese Massimo Marrelli. L'Hospital ha finito il budget assegnato dal servizio sanitario regionale per le prestazioni, ha chiesto per l'ennesima volta lumi al commissario Massimo Scura che ha fatto rimbalzare la palla, anzi, la pallina, al direttore generale dell'Asp di Crotone Sergio Arena poiché non avrebbe sollecitato le prestazioni dal Marrelli come necessarie. Parliamo di Tac, Risonanza, Apa e Pac: tutti servizi erogati dalla clinica pitagorica.

Il clima non è dei migliori, tant'è che il management ha annunciato la sospensione del personale del Marrelli Hospital, chiedendo ai dipendenti delle altre aziende che fanno parte della holding, una riduzione degli stipendi a favore dei colleghi della clinica fino al prossimo 31 dicembre; in tutto ciò, da lunedì tutte le aziende andranno in stop. Dopo 40 anni di attività all'interno del settore medico sanitario, una situazione del genere è abbastanza forte: «è deprimente – ha dichiarato ai nostri microfoni Massimo Marrelli – ho cercato di raccontare a Scura che il suo operato sul territorio è stato fallimentare. Credo che la sanità calabrese non ha mai toccato il fondo come in questo momento. In una regione che registra un aumento nell'emigrazione sanitaria, non vi è dubbio che le scelte strategiche dovevano essere decisamente diverse».

L'umore tra le maestranze dell'Hospital, ovviamente, non è dei migliori: lo stato d'animo è pessimo visto anche il blocco delle attività previsto da lunedì, e questo si ripercuoterà sui pazienti che non potranno usufruire dei servizi. C'è anche amarezza per un progetto che va ben oltre il fine economico, ma al suo interno c'è l'amore per il proprio lavoro e il prendersi cura del malato. L'augurio che si fa è che venga riconosciuto quanto svolto finora, con circa 4000 pazienti curati, perchè, a detta di chi ci lavora nel Marrelli Hospital, non chiedono l'elemosina, ma solo il riconoscimento di quanto fatto in questi mesi.

 
LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Giuseppe Laratta
Giornalista
Giornalista pubblicista dal 2015, inizia a muovere i primi passi a 16 anni approdando a Radio Studio 97, emittente radiofonica a copertura provinciale, in qualità di regista, speaker e dj, con una collaborazione durata dal 2004 al 2017. Nel 2011, grazie a un tirocinio universitario, inizia un percorso con l'Arteria Music Label, etichetta discografica indipendente di Bologna, dove cura la parte social, i contatti con gli artisti, e la redazione di articoli promozionali delle produzioni musicali. Nel gennaio del 2013, dopo la parentesi universitaria, rientra nella sua Crotone dove intraprende l'attività giornalistica a Esperia Tv, emittente televisiva a copertura regionale, per due anni, nei quali ottiene il patentino di giornalista pubblicista, iscrivendosi all'apposito albo nel luglio del 2015. Nel 2016 cura i rapporti con la stampa per il candidato e futuro sindaco pitagorico Ugo Pugliese; nello stesso anno inizia a collaborare con le testate locali CrotoneOk e il Rossoblu – conclusa a dicembre 2017 – e con Il Quotidiano del Sud, che continua ancora. Nel gennaio 2018 entra a far parte della redazione di LaC News 24 come corrispondente da Crotone e provincia. Ha una grande passione per la musica, la lettura, e suona il pianoforte dall'età di 14 anni.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: