Decreto Calabria, esulta Grillo: «Unico strumento per risollevare la sanità»

Il commento dell’ex ministro dopo la bocciatura del ricorso della Regione: «La Consulta mi dà nuovamente ragione»

di Redazione
13 novembre 2019
20:02
33 condivisioni
L’ex ministro Grillo e il governatore Oliverio
L’ex ministro Grillo e il governatore Oliverio

«La Corte Costituzionale mi dà di nuovo ragione e boccia per la seconda volta un ricorso della Regione. Ora il ministro Speranza ha il dovere di far funzionare l'unico strumento in grado di risollevare la sanità calabrese». Così l'ex ministro della Salute, Giulia Grillo, commenta la nuova sentenza della Corte Costituzionale che ha ritenuto inammissibile l'impugnazione del Dl Calabria da parte della Regione.

 

Il decreto approvato ad aprile dal Consiglio dei Ministri prevedeva, tra le altre cose, misure emergenziali per la sanità calabrese, introducendo un super commissario della sanità regionale, incaricato di effettuare una verifica straordinaria sui direttori generali degli enti del Servizio sanitario regionale. La Consulta aveva già bocciato a luglio scorso un precedente ricorso da parte della regione in merito alla delibera di nomina del super commissario.

 

LEGGI ANCHE: «Il Decreto Calabria non è discriminatorio». La Consulta boccia il ricorso della Regione

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio