Regionali: che barba, che noia. Meno male che stasera c’è Perfidia

A due settimane dal voto la politica evita gli scontri diretti. Ci proverà Antonella Grippo con la sua trasmissione a rianimare la campagna elettorale più breve di sempre. Ecco gli ospiti

di Redazione
10 gennaio 2020
10:10
194 condivisioni
Antonella Grippo
Antonella Grippo

Mancano appena due settimane alle elezioni regionali ma la politica resta rintanata nel suo cantuccio, con poche idee e tutte molto confuse. Difficile che qualcuno si spinga oltre il limite della retorica di circostanza, di solito affidata a note stampa ridondanti e insipide.


Lo scontro diretto tra i candidati in campo, ben quattro, è stato abolito e sostituito da una serie di convenevoli alimentati dal trasversalismo delle liste, che sembrano preannunciare una nuova stagione di consociativismo politico con continui cambi di casacca, dopo cinque anni in cui il Consiglio regionale ha retto soltanto grazie alla stampella della minoranza che non ha mai fatto mancare il numero legale. In questo clima dimesso si procede stancamente, lasciando che a parlare di politica sia la stampa.

 

Una specie di partita a tressette con il morto, dove a mancare è proprio la politica vera, con i partiti ridotti a semplici sponsor che cedono l’uso del marchio e i big - da Zingaretti a Salvini, da Meloni a Berlusconi – a fare da testimonial mordi e fuggi, che fanno una capatina e poi via, di nuovo a Roma.


Sarà questo il tema della prossima puntata di Perfidia, in onda stasera alle 21 su LaC Tv. “L’ha detto la Tv!”, questo il titolo della trasmissione di Antonella Grippo che avrà in studio i candidati a consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea (Pd), Franco Sergio (Santelli presidente), Rosa Principe (Tansi) e il parlamentare del M5s Alessandro Melicchio.

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio