Sanità, l’ultimatum di Oliverio: «Risposta entro il 30 o vado a Roma e mi incateno» (VIDEO)

Il presidente della Regione Calabria ribadisce l’intenzione di inscenare la clamorosa protesta davanti a Palazzo Chigi qualora il commissariamento del settore non venga revocato

di Redazione
7 novembre 2017
12:59
Condividi

Ieri a Reggio Calabria per firmare l’accordo sulla realizzazione della metropolitana di superficie, che prevede un investimento regionale di 100 milioni di euro, il presidente Mario Oliverio è tornato a ribadire la sua intenzione di incatenarsi davanti a Palazzo Chigi nel caso in cui entro il 30 novembre non dovessero arrivare risposte dal Governo in merito alla cessazione del commissariamento della Sanità. Il governatore chiede «l’adozione di atti che interrompano l’aggravamento del sistema sanitario calabrese». «Altrimenti - promette - sarò costretto a parlare all’Italia, incatenandomi già dal primo dicembre dinnanzi alla sede del Governo».
Nel servizio di Riccardo Tripepi le parole di Oliverio:

 

 

 

LEGGI ANCHE:

Regione, firmato protocollo per “sistema mobilità sostenibile”

 

La sfuriata di Oliverio: grida, batte i pugni e promette di incatenarsi (VIDEO)

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio