Io leggo perché: al via la campagna per donare un libro alle scuole

La grande iniziativa nazionale a favore delle biblioteche scolastiche riparte per promuovere la lettura. Si svolgerà dal 19 al 27 ottobre

di Ilaria  Giampà
15 ottobre 2019
11:12
45 condivisioni

Da sabato 19 a domenica 27 ottobre riparte il più grande evento nazionale per la promozione della lettura, quello istituito dall’AIE Associazione Italiana Editori, in collaborazione con il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur), l'Associazione italiana biblioteche (Aib), l'Associazione librai italiani (Ali), il Sindacato librai e cartolibrai (Sil), il Centro per il Libro e la Lettura, Confindustria - Gruppo tecnico cultura e sviluppo, e con il supporto della Società italiana degli autori ed editori (Siae).

I numeri del progetto

#ioleggoperché ha contribuito sensibilmente in questi anni ad avvicinare i più giovani alla pratica della lettura potendo contare finora su oltre 600.000 libri donati alle scuole, divenuti oggi patrimonio librario delle biblioteche scolastiche di tutta Italia.

Un successo inaspettato, che può contare sulla partecipazione attiva di tutti, adulti e ragazzi, che avranno la possibilità di acquistare anche quest’anno, nelle librerie aderenti all’iniziativa, libri da donare alle scuole dei quattro ordinamenti: infanzia, primaria, secondarie di primo e secondo grado.

A colpire maggiormente, i numeri da record: sono infatti circa 3 milioni di bambini e ragazzi coinvolti e 15.253 le scuole di tutti gli ordini e grado che partecipano al progetto, pari a circa 140.000 classi in tutta Italia (5.384 quelle dell’infanzia , 6.040 le scuole primarie, 2.751 primo e 1.066 secondo grado; segno di quanto forte sia l’interesse per i libri soprattutto nei piccoli lettori di oggi); 2392 sono le librerie presso cui recarsi dal 19 al 27 ottobre per donare un libro alla scuola con cui in precedenza la libreria si è gemellata. Al fianco dei librai, punto di riferimento per tutti coloro che vorranno contribuire alla grande raccolta di libri per le biblioteche scolastiche, ci saranno i quasi 1.000 “messaggeri” volontari che si sono gemellati con le librerie dei rispettivi territori; si tratta di lettori, studenti, insegnanti impegnati e tutti coloro che desiderano partecipare in maniera attiva a questa grande iniziativa di promozione della lettura.

 

Il contest e il ruolo degli editori

Scuole, librerie e messaggeri potranno organizzare in questa nove-giorni eventi speciali, incontri con i lettori di ogni età e avranno la possibilità di partecipare ad un contest. Le 10 scuole premiate per aver organizzato le attività giudicate più creative, originali ed efficaci, potranno disporre, grazie al supporto di Siae di buoni del valore di 1.500 euro per l'acquisto di libri in libreria.

Al termine della raccolta, gli editori contribuiranno con un numero di libri pari alla donazione nazionale complessiva (fino a un massimo di 100.000 volumi), donandoli alle Scuole e suddividendoli secondo disponibilità tra tutte le iscritte.

Il progetto #ioleggoperché – che vanta anche il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri, del Ministero per i beni e le attività culturali (MiBAC) e, per la prima volta, della Banca d’Italia – diventa quest'anno campagna di comunicazione della Pcm - Dipartimento Informazione ed Editoria; il Sottosegretario di stato Andrea Martella spiega infatti come «#ioleggoperché interpreta in modo esemplare lo spirito del sostegno alla promozione della lettura. Si tratta infatti di un'iniziativa solidale, collettiva, diffusa sul territorio nazionale. Un'iniziativa che - in perfetta attuazione del principio costituzionale della sussidiarietà orizzontale - vede il settore privato cooperare con il pubblico e con i cittadini per stimolare la domanda di lettura e per arricchire ed aggiornare le biblioteche scolastiche. Un'iniziativa particolarmente stimolante perché fondata sull'idea di circolarità e vitalità: i libri sono preziosi quando sono letti».

In tutta Italia, in questi nove giorni di campagna, si svolgeranno letture ad alta voce, incontri con l'autore, flash mob letterari, lezioni, gare di abilità, spettacoli, installazioni in vetrina. Un evento di portata nazionale con un unico obiettivo: contribuire alla più grande raccolta di libri per le scuole italiane.

Ilaria Giampà

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio