A pagare le tasse si impara tra i banchi di scuola

L’istituto elementare Amerigo Vespucci di Vibo porta a casa il primo premio del concorso promosso dall'Agenzia delle entrate per avvicinare i giovani alla cultura della legalità fiscale

di Redazione
mercoledì 30 maggio 2018
15:52
4 condivisioni

La Biblioteca comunale “F. De Nobili” di Catanzaro ha ospitato la cerimonia di premiazione della VII edizione del concorso “Fisco & Scuola”, organizzato dalla Direzione Regionale della Calabria dell’Agenzia delle Entrate, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, un’occasione per premiare l’impegno di cinque scolaresche che si sono messe alla prova con il tema della legalità fiscale.

La classifica 

A conquistare il gradino più alto del podio la scuola primaria “Amerigo Vespucci” di Vibo Valentia, il cui lavoro illustra il giusto rapporto tra contribuzione e servizi alla collettività attraverso disegni, giochi e filastrocche e rappresenta un prodotto caratterizzato da una forte valenza educativa, oltre che ludica, immediatamente spendibile in altri contesti scolastici. Si aggiudicano il secondo posto, invece, gli studenti della scuola primaria “Docimo Rose” di Rose (CS). Il video realizzato per il concorso dalla scuola trasporta l’osservatore in una chiacchierata tra amici in cui, con il linguaggio tipico dei bambini, si riflette su quanto ognuno di noi sia realmente responsabile dei beni comuni e su come il contribuire al pagamento delle imposte generi maggiori vantaggi per tutti. Il terzo posto, infine, va ai disegni e ai cartelloni dell’Istituto “Maria Grazia Cutuli” di Crotone, nei quali la creatività dei bambini sposa la presa di coscienza del valore della legalità fiscale, che va vissuta in famiglia, a scuola, sul posto di lavoro, nelle attività di ogni giorno.

Educazione alla legalità fiscale

Una menzione particolare va inoltre ai ragazzi degli Istituti “Sabatini” di Borgia (CZ), e “Telesio” di Reggio Calabria. “Fisco & Scuola” e “Il Maggio dei Libri” - Il concorso rientra nel progetto “Fisco & Scuola” che, anche quest’anno, ha portato l’Agenzia delle Entrate nelle aule scolastiche a parlare di educazione alla legalità fiscale, incontrando oltre 2.500 studenti in 30 diverse scuole della regione. Grazie alla collaborazione con il Comune di Catanzaro, che ha inserito la manifestazione nella rassegna “Il Maggio dei Libri”, gli studenti presenti alla cerimonia hanno potuto inoltre visitare una piccola mostra di libri per ragazzi allestita nei locali della Biblioteca comunale.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: