Mamma e figli travolti a Lamezia, lo strazio del marito sul luogo della tragedia

VIDEO | Sul posto anche il presidente della Regione Mario Oliverio e il sindaco del paese. Continuano intanto le ricerche per ritrovare il bambino ancora disperso

di Redazione
venerdì 5 ottobre 2018
13:32
1455 condivisioni
Il marito sul luogo della tragedia
Il marito sul luogo della tragedia

Proseguono incessanti le ricerche per trovare Nicolò, il bimbo di due anni travolto insieme al fratello di sette anni e alla mamma da un’onda di piena del torrente Cantagalli. I corpi della donna, Stefania Signore, e del bambino, Cristian, sono stati ritrovati questa mattina a circa 50 metri di distanza l'uno dall'altro in località Bella di Canna. Sul posto protezione civile, volontari, vigili del fuoco e gli uomini del soccorso alpino.
Presente anche il sindaco di San Pietro Lametino, Pietro Putame, che visibilmente scosso ha riferito ai nostri microfoni dell’immane tragedia che si è consumata questa notte nel piccolo paese del comprensorio lametino invaso da fango e detriti. Tantissimi gli interventi per mettere in salvo decine di persone.
Sul luogo della strage è giunto da pochi minuti anche il presidente della Regione Mario Oliverio e il marito della giovane donna 30enne.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: