Gioia Tauro, la prima chiesa italiana su un terreno confiscato alla 'ndrangheta (VIDEO)

Due giorni di festa per l'apertura al culto dopo la costruzione durata 7 anni. Il terreno, assegnato alla diocesi di Oppido-Palmi nel 2004, era appartenuto al clan Piromalli

di Agostino Pantano
20 ottobre 2017
16:06
Condividi
Gioia Tauro
Gioia Tauro

Due giorni di festa, a Gioia Tauro, per l'apertura al culto della prima chiesa italiana costruita su un terreno confiscato alla mafia.

La cerimonia, cominciata ieri con un convegno concluso dal prefetto Michele Di Bari - cui seguirà oggi la dedicazione ufficiale a San Gaetano Catanoso - arriva a sette anni dalla posa della prima pietra. L'edificio sacro, che si triova alle porta della città, nei pressi dello svincolo autostradale, è stato realizzato grazie ai fondi dell'8xmille. Il terreno, assegnato alla diocesi di Oppido-Palmi nel 2004, era appartenuto al clan Piromalli.  

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Agostino Pantano
Giornalista
Agostino Pantano, giornalista professionista, 43 anni, vive a San Ferdinando. È stato corrispondente dei quotidiani Gazzetta del Sud e Il Domani della Calabria. Dal 2006 al 2010 ha diretto la redazione di Gioia Tauro di Calabria Ora. Con altri colleghi, usciti dal giornale per contestare la linea editoriale, ha fondato Il Corriere della Calabria, un periodico e un sito on line per cui ha lavorato come redattore. Ha collaborato con Le Cronache del Garantista e L’Unità. Ha diretto il mensile A Sinistra e la Web Tv Pianainforma.   Dal 2010 al luglio 2016 è stato al centro di un caso giudiziario tra i più gravi nella storia del giornalismo italiano: processato due volte per la sua inchiesta sullo scioglimento per mafia del consiglio comunale di Taurianova, e in un caso per il reato di “ricettazione di notizie”, è stato assolto in entrambe le occasioni.   È componente del Consiglio nazionale dell’Unci (Unione nazionale cronisti italiani). È iscritto all’associazione “Articolo 21”. E’ laureato in Scienze Politiche con una tesi sulla storia del V° Centro siderurgico di Gioia Tauro.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio