'Ndrangheta, 45enne condannato per armi arrestato nel Bolognese

Deve scontare una condanna a 7 anni e 8 mesi di reclusione per i reati di fabbricazione, importazione, vendita, detenzione e porto di armi da guerra

11 novembre 2019
20:22
44 condivisioni

E' stato arrestato dai carabinieri a Ozzano Emilia, nel Bolognese, il 45enne Angelo Salvatore Andracchi, originario di Vibo Valentia. Deve scontare una condanna a 7 anni e 8 mesi di reclusione per i reati di fabbricazione, importazione, vendita, detenzione e porto di armi da guerra. La misura è stata emessa dalla Procura presso la Corte d'Appello di Catanzaro, in esecuzione di una sentenza dell'aprile 2018, divenuta definitiva dopo il recente rigetto del ricorso in Cassazione.

 

L'uomo stava già scontando, in un residence a Ozzano, una misura cautelare agli arresti domiciliari per gli stessi reati e nell'ambito dello stesso procedimento penale. Il calabrese era tra gli indagati del maxiprocesso scaturito dall'operazione 'Gentleman' condotta dalla Guardia di Finanza e coordinata dalla Dda di Catanzaro, che nel 2015 portò all'arresto di 33 persone ritenute legate a due clan della 'Ndrangheta. Furono sequestrate 33 tonnellate di eroina e cocaina e una decina di kalashnikov, oltre a beni per 50 milioni di euro.

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio