Strazio senza fine per la morte di Santina, lutto cittadino a Rota Greca

Domani, 21 luglio, l'ultimo saluto alla giovane mamma morta dopo il parto. Il sindaco del paese cosentino ha fatto sapere che scriverà a Mattarella per rappresentare  lo sconforto ed il dolore di un’intera comunità. In serata a Montalto Uffugo ci sarà una fiaccolata 

di Francesca  Lagatta
20 luglio 2019
22:15
900 condivisioni

Si terranno domani nella chiesa madre Santa Maria Assunta di Rota Greca i funerali di Santina Adamo, la 36enne morta per una emorragia dopo aver partorito all'ospedale Iannelli di Cetraro. Le esequie avranno inizio alle ore 16:30. Tra le persone che domani daranno l'ultimo saluto a Tina, ci saranno la mamma Franca Maria, il marito Marco, il fratello Gianfranco e il nonno Aldo.

Proclamato il lutto cittadino

Il sindaco di Rota Greca, Giuseppe De Monte, per la giornata di domani ha proclamato il lutto cittadino. Inoltre, il primo cittadino, ha fatto sapere che scriverà al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per rappresentare lo sconforto ed il dolore di un’intera comunità e «per esprimere massima vicinanza alla famiglia tutta. De Monte si rivolgerà ancora a Mattarella per manifestare piena solidarietà nei confronti del personale medico-sanitario che sicuramente avrà fatto il massimo e nei confronti del quale la gente comune inferisce inutilmente, per condannare il cronico fallimento del modo in cui la politica, tutta, ha gestito ed amministrato la sanità regionale. In ultimo scriverà al capo dello Stato per chiedere verità, affinché il sacrificio di Santina non passi inosservato e che la sua perenne memoria sia da monito affinché non accadano più casi del genere».

Un dolore inconsolabile

L'autopsia sul cadavere di Santina è stata effettuata nel pomeriggio all'ospedale Annunziata di Cosenza. Successivamente la salma è stata restituita ai famigliari, che così potranno darle una degna sepoltura. «In paese anche le pietre piangono», dice un uomo di Rota Greca, il paesino dell'entroterra cosentino da poco più di mille abitanti, dove Tina ha vissuto fino al 2014, quando ha sposato l'amore della sua vita, Marco, papà dei suoi due bambini. Dopo il matrimonio Tina si era trasferita a Taverna di Montalto Uffugo e lì esercitava la sua professione, insegnare danza alle piccole allieve. E proprio a Montalto, domani sera, la scuola di danza Ilaria Dima, dove Tina insegnava, sarà il punto di ritrovo per la fiaccolata che percorrerà le vie cittadine «per stringersi tutti assieme al ricordo della cara maestra».

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Francesca  Lagatta
Giornalista

Francesca Lagatta è nata a Praia a Mare l’11 aprile del 1985. Dopo molteplici esperienze con la stampa locale, nel 2011 approda dapprima ad Hi Tech Paper del giornalis...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio