A casa, al bar o a fare shopping invece che a lavorare: chiesti 15 rinvii a giudizio

Nei guai alcuni lavoratori socialmente utili di San Giovanni in Fiore. Registravano la loro presenza ma poi si dedicavano ad incombenze di carattere privato

di Salvatore Bruno
26 giugno 2019
13:18
638 condivisioni

I carabinieri della stazione di San Giovanni in Fiore hanno notificato la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura della Repubblica di Cosenza, nei confronti di 15 lavoratori socialmente utili, impiegati nel Comune della città della Sila, accusati di truffa continuata ai danni dello Stato.

Assenti durante l'orario di lavoro

Il provvedimento scaturisce da una lunga ed articolata attività investigativa condotta dai magistrati con l’ausilio dei militari dell’arma, avviata nel 2018, e che avrebbe permesso di documentare, attraverso servizi specifici di osservazione e pedinamento, diversi casi di assenteismo dal luogo di lavoro da parte dei soggetti indagati. Si tratta di quella categoria di occupati, meglio conosciuti appunto come lavoratori socialmente utili, beneficiari delle misure di sostegno al reddito, previste dalle norme regionali per i disoccupati di lunga durata.

Aggirato il sistema di controllo delle presenze

Comunemente conosciute con il termine di Giubbe Rosse, queste persone nel concreto, vengono impiegate per lo svolgimento di variegate mansioni al servizio della comunità, come la manutenzione, la guardiania dei beni pubblici, la pulizia delle strade e delle aree verdi urbane. I controlli dei carabinieri avrebbero permesso di accertare che i lavoratori, pur risultando registrati nel sistema di controllo delle presenze, non sempre si trovavano nei posti di lavoro a loro assegnati, ma erano soliti tornare presso le proprie abitazioni, svolgere commissioni di carattere privato nel centro abitato, talvolta soffermandosi in bar, punti di ritrovo o centri commerciali, o addirittura, in alcuni casi, dedicarsi alla vendita ambulante di frutta e verdura. In un caso specifico, uno degli indagati si è recato anche in un centro sportivo per poter svolgere attività fisica.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio