Alluvione Nicotera-Joppolo, deliberato lo stato di emergenza

Ingenti danni a seguito degli eventi meteorologici che si sono verificati il 18 giugno scorso. Diverse le abitazioni evacuate

giovedì 9 agosto 2018
12:36
10 condivisioni

Il Consiglio dei ministri ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eventi meteorologici che si sono verificati il 18 giugno scorso nei territori comunali di Nicotera e Joppolo. Ingenti i danni, ancora da quantificare. Una situazione difficile che ha visto all’opera i vigili del fuoco, i volontari della Protezione civile e gli operai di Calabria Verde per liberare le strade di Nicotera e Joppolo da fango e detriti.

 

La situazione più complicata resta tuttora quella di Joppolo dove i torrenti Britto, Morte, Agnone e Parnaso hanno riversato sul lungomare una notevole quantità di massi, fango e detriti poi in parte rimossi, anche se la situazione è lontana dal ritorno alla normalità e dal lungomare la torre è ancora difficilmente raggiungibile. Diverse anche le abitazioni evacuate, mentre i nuclei familiari evacuati sono stati 14. Il Centro funzionale multirischi dell’Arpacal ha comunicato che nelle sei ore caratterizzate da fenomeni temporaleschi sparsi, brevi ed intensi, si sono registrate quantità di pioggia pari ai 50 mm nella zona di Nicotera e Joppolo dove i corsi d'acqua hanno fatto registrare un generale innalzamento dei livelli idrometrici. Gli eventi alluvionali sono anche sotto la lente d’ingrandimento della Procura di Vibo Valentia. Due infatti i fronti sui quali occorre vederci chiaro onde accertare eventuali responsabilità penali.

 

Uno porta direttamente all’assenza dello stato di allerta e pre-allerta, da parte degli organismi competenti, sulle avverse condizioni climatiche e sul violento nubifragio che stava per abbattersi su Nicotera e Joppolo e che ha colto del tutto impreparati i due centri. L’altro porta alla mancata manutenzione dei sistemi di drenaggio delle acque piovane, la mancata pulizia dei tombini e dei canali di scolo. In tale ultimo caso, un esposto alla Procura di Vibo Valentia – che dovrà quindi ora valutare l’apertura di un fascicolo d'inchiesta al riguardo – è già stato inoltrato in queste ore dall’Unione per la difesa dei consumatori. 

 

Leggi anche: Maltempo nel Vibonese, crolla casa a Nicotera. Le strade trasformate in fiumi di acqua e fango

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: