Slittamento del campionato di Serie B, il Cosenza incrocia le dita

Un eventuale rinvio consentirebbe di portare a termine i lavori di manutenzione dello stadio limitando i disagi

di Salvatore Bruno
martedì 7 agosto 2018
11:01
8 condivisioni

Travolta da una pioggia di ricorsi, la Lega Nazionale di Serie B è alle prese con la necessità di rinviare l’inizio del campionato. Per il Cosenza lo slittamento potrebbe manifestarsi come provvidenziale. Lo stadio San Vito Marulla non è ancora pronto a riaprire i battenti. I lavori di adeguamento sono in corso. Prevedono quattro diversi lotti: il rifacimento del manto erboso, la ristrutturazione dell’area riservata alle squadre e agli arbitri all’interno dell’impianto, l’acquisto e la posa di seggiolini nuovi di zecca e la implementazione del sistema elettrico e dell’audio per un investimento complessivo di quasi un milione di euro.

 

Inversione di campo in Coppa Italia

L’apertura del cantiere ha già costretto la società silana a chiedere l’inversione del campo nel match di esordio di Coppa Italia. Poco male giacché il Cosenza ha comunque passato il turno espugnando ancora una volta Trapani. All’orizzonte c’è il rischio concreto di dover disputare in campo neutro le prime gare di campionato. Ma se l’inizio del torneo dovesse essere rinviato, allora ci sarebbe il tempo di rendere disponibile il San Vito Marulla, evitando di chiedere ospitalità altrove. Per adesso è saltato anche l’atteso appuntamento con il sorteggio dei calendari inizialmente previsto per la serata del 6 agosto al Teatro Rendano. La situazione è in itinere. Per le prossime ore attese novità ufficiali dalla Lega.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: