Cosenza, deliberati lavori di manutenzione per lo stadio San Vito-Marulla

Intanto nel complesso di San Domenico arriva la mostra itinerante della nazionale di calcio

di Salvatore Bruno
venerdì 6 luglio 2018
17:16
3 condivisioni

Il ferro va battuto finché è caldo deve aver pensato Mario Occhiuto. Dopo avere annunciato la presenza in città nei prossimi giorni di tutti i presidenti della Lega di serie B per il sorteggio ufficiale dei calendari, il sindaco di Cosenza ha riunito la giunta per deliberare il progetto definitivo degli attesi interventi di manutenzione dello stadio San Vito-Marulla. Il quadro economico della spesa è pari a un importo di complessivi 979.624,00. Sarà finanziata tramite richiesta di mutuo al Credito Sportivo.

Quattro lotti distinti di intervento

I lavori sono suddivisi in quattro lotti sono così differenziati:

LOTTO 1: lavori per miglioramento manto erboso. Importo euro 283.500,00

LOTTO 2: lavori per miglioramento del sistema compartimenti interni. Importo euro 210.000,00

LOTTO 3: Acquisto seggiolini e posa. Importo euro 110.000,00

LOTTO 4: Implementazione sistemi elettrici ed audio. Importo euro 135.245,90

L’Amministrazione comunale provvederà a stilare un cronoprogramma nel rispetto delle norme previste dalla Lega Nazionale Professionisti B, considerando i tempi necessario all’assolvimento dei diversi passaggi burocratici a cui l’ente è vincolato.

Mostra Figc nel complesso di San Domenico

Intanto da domani 7 luglio e fino a mercoledì 11 il complesso monumentale di San Domenico ospita la mostra itinerante del Museo del Calcio di Coverciano organizzata per celebrare i 120 anni della Federazione Italiana Giuoco Calcio. «Siamo veramente onorati che la nostra città ospiti un’esposizione che attraverso la storia del calcio racconta la storia del nostro Paese – dichiara l’assessore allo Sport Carmine Vizza – Cosenza è una delle 13 tappe scelte dalla FIGC in collaborazione con la Fondazione Museo del Calcio di Coverciano, ed è il secondo comune nel quale arriva la mostra subito dopo Matera. È per noi un appuntamento particolarmente significativo. L’evento espositivo rientra fra le attività portate avanti dall’Amministrazione comunale nell’ambito della candidatura di Cosenza a Città Europea dello Sport 2020.

Tra i cimeli anche la maglia di Pablito

Il percorso della mostra consentirà a visitatori e appassionati di contemplare i trofei più rappresentativi conquistati dalla Nazionale italiana, oltre che alcuni prestigiosi cimeli dei suoi principali protagonisti. Un itinerario cronologico che passa in rassegna i momenti più esaltanti della storia della FIGC, fra le Coppe del Mondo del 1934, 1938, 1982 e dell’ultimo trionfo del 2006, la Coppa Europa del 1968 e alcune maglie storiche come quelle di Giovanni Ferrari (1934), Giacinto Facchetti (1968) e Paolo Rossi (1982). La mostra sarà aperta al pubblico dalle 10 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: