A Lecce si gioca, a Cosenza no. I tifosi: «Adottati due pesi e due misure»

Squadre in campo al Via del Mare nonostante la rizollatura lampo e le condizioni apparentemente pessime del manto erboso. Indignazione della tifoseria silana sui social

di Salvatore Bruno
domenica 2 settembre 2018
21:48
52 condivisioni

Situazione analoga, epilogo differente. Allo stadio Via del Mare si gioca regolarmente il match tra Lecce e Salernitana, nonostante la rizollatura del manto erboso sia stata terminata soltanto a poche ore dal fischio d'inizio. Dopo il semaforo verde acceso in mattinata dalla Lega è arrivato il placet dell’arbitro: il signor Di Martino di Teramo dopo un sopralluogo ha ritenuto il campo praticabile. Dalle immagini televisive, però, i tifosi silani colgono le medesime imperfezioni notate sul terreno del San Vito Marulla, decisive per l'annullamento della partita con il Verona. E sui social è iniziato il tam tam dei sostenitori rossoblù, nella convinzione che davanti alla medesima circostanza siano stati adottati due pesi e due misure.

Il silenzio di Guarascio

Il presidente del Cosenza Eugenio Guarascio e gli altri tesserati hanno scelto per il momento, la strada del silenzio. A parte lo scarno comunicato diffuso poche ore dopo l’annullamento della gara contro gli scaligeri, nessun altro commento è filtrato sulla pessima figura rimediata nel pomeriggio di sabato. Con ogni probabilità la società attenderà le decisioni del giudice sportivo prima di commentare ulteriormente l’episodio.


Leggi anche:Cosenza, che figura: campo impraticabile e gara annullata

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: