Addio a Pietro Anastasi, figlio del Sud e simbolo del calcio degli anni '70

L'attaccante catanese, che vinse tre scudetti con la Juventus e una Coppa Italia con l'Inter, è morto a 71 anni a causa di un tumore

di Redazione
18 gennaio 2020
11:34
Condividi
Pietro Anastasi
Pietro Anastasi

È morto all'età di 71 anni Pietro Anastasi, il grande attaccante che negli anni '70 vinse tre scudetti con la Juventus e una Coppa Italia con l'Inter. A dare la notizia, con un comunicato apparso sul sito ufficiale e sui propri profili social, è stata la società bianconera. Il bomber faceva anche parte dell'Italia che conquistò l'europeo nel 1968. In maglia azzurra aveva totalizzato 25 presenze e 8 gol.

 

Anastasi era malato di tumore dal 2018. Nato a Catania il 7 aprile del 1948, si era affermato nel Varese. Successivamente fu arruolato nelle file della Juventus, che nel 1968 investì ben 650 milioni per averlo. Vestì la maglia bianconera per 8 anni dando un contributo fondamentale per la conquista di tre scudetti, nei campionati 1971-72, 1972-1973 e 1974-1975, disputando inoltre le finali di Coppa dei Campioni e Coppa Intercontinentale nel 1973.

 

Con la maglia bianconera ha giocato 205 partite e segnato 78 gol. Nel 1976, poi, ci fu il passaggio all'Inter. In maglia nerazzurra Anastasi non ebbe lo stesso successo, però, nel 1978, contribuì alla conquista di una Coppa Italia.

Terminò la sua carriera a Lugano. Appese al chiodo le scarpette, Anastasi intraprese brevemente la carriera da allenatore delle giovanili e quindi divenne commentatore televisivo.

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio