Silvestri, Voltarelli e Diodato tra i protagonisti del Festival delle invasioni

Nuove anticipazioni sulla 21esima edizione della kermesse in programma a Cosenza dal 14 giugno al 15 settembre. I tre artisti di scena nella piazza del Teatro Rendano il 16 luglio

di Salvatore Bruno
mercoledì 5 giugno 2019
15:16
Condividi

Il cantautore Daniele Silvestri e il rapper Izi lo hanno già annunciato attraverso i loro rispettivi canali social: saranno a Cosenza al Festival delle Invasioni 2019 che quest’anno prende il nome di Battito musicale. Così come pure Calcutta con il suo tour estivo Evergreen, unico appuntamento a pagamento della kermesse che si terrà in Piazza XV Marzo il 20 luglio. Tra le anticipazioni, anche la mostra Battito animale che dal 14 giugno al 15 settembre vedrà esposti lungo il Mab ben 61 animali in materiale colorato rigenerato e rigenerabile del progetto Cracking Art.

Inedito trio musicale

Torna dunque all’insegna dell’attenzione all’ambiente e a tutto ciò che è contemporaneità, la ventunesima edizione del Festival delle invasioni di Cosenza, una storia lunga due decenni con un brand diventato ormai simbolo delle più diverse contaminazioni. L’evento storicizzato è cofinanziato dalla Regione Calabria nell’ambito dei fondi Pac annualità 2019 e, da grande contenitore culturale, racchiude beni parlati e beni suonati, tra reading, incontri, esposizioni, concerti. A proposito degli appuntamenti musicali, Daniele Silvestri il 16 luglio sul palco montato davanti al teatro Rendano non sarà solo. Insieme a lui, due compagni d’eccezione per uno spettacolo esclusivo del festival, Diodato e Peppe Voltarelli, calabrese doc, formeranno un trio da non perdere nelle sonorità ammalianti delle loro esperienze cantautorali che spaziano dal folk al rock e al pop.

Proposte attuali e dirompenti

«Con una particolare attenzione ai linguaggi delle nuove generazioni – afferma il sindaco Mario Occhiuto – i beni suonati del Festival delle Invasioni 2019 riguarderanno proposte dirompenti della scena più attuale. Contestualmente, offriranno raffinate esibizioni con performance esclusive. Sono certo che il centro storico, nel quale si svolge la maggior parte dei concerti, sarà invaso come sempre da una grande vitalità con ricadute significative sulle attività economiche».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: