Claudio Santamaria e i Marlene Kuntz aprono la stagione del TAU

Sul palco dell'Auditorium dell'Unical il Castello di Vogelod, capolavoro del cinema muto degli anni venti, rielaborato dalla voce narrante dell'attore e dalla musica live della rock band 

di Salvatore Bruno
27 novembre 2018
15:55
7 condivisioni

Il Castello di Vogelod, tratto dal romanzo omonimo di Rudolf Stratz, apre la nuova stagione di prosa e musica del Teatro Auditorium Unical. Consumata l’anteprima de Le Signorine, con Giuliana De Sio e Isa Danieli che hanno registrato il sold out, oggi e domani, 27 e 28 novembre, alle 20,30, andrà in scena, in esclusiva regionale, questo strepitoso viaggio musicale nella pellicola di Murnau.

Musica live e voce narrante

La colonna sonora e la sonorizzazione live è affidata ai Marlene Kuntz, formazione granitica fra le importanti dell'alternative rock italiano. Con il loro suono hanno marchiato a fuoco la scena indipendente italiana e scritto dischi come Catartica, Il vile, Ho ucciso paranoia che li hanno consacrati come band di culto dagli anni '90 ad oggi. Ad accompagnare lo spettatore, con la sua voce, sarà Claudio Santamaria, uno degli attori più talentuosi della sua generazione.

Allestimento ammaliante e originale

Il Castello di Vogelod è un capolavoro del cinema muto datato 1921. In questo allestimento, messo in scena dal regista Fabrizio Arcuri, le immagini del film si fondono con il palcoscenico, regalando sensazioni straordinarie ed ammalianti in un contesto a tratti virtuali, a tratti reale, unico nel suo genere.

Salvatore Bruno
Giornalista

Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche.

...

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio