Sanità, nuovo schiaffo al ministro: ricorso al Tar contro Schael

Contestata dalla Regione la presunta incompatibilità del nuovo sub commissario derivante da un contenzioso da 440mila euro ancora pendente in Cassazione

di Luana  Costa
lunedì 14 gennaio 2019
19:45
21 condivisioni

L'annunciata “leale collaborazione” sta prendendo decisamente una piega inaspettata ad appena una settimana di distanza dall’insediamento dei due commissari nominati dal Governo per rimettere in ordine i conti della disastrata sanità calabrese.
Al tentativo ordito dalla ministra alla Salute, Giulia Grillo, di insidiare le nomine dei direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliere calabresi, la Regione sembra adesso rispondere con un doppio fuoco di fila. Non solo l’ufficializzazione delle tanto contestate nomine, ratificate nella riunione di Giunta odierna, ma pure l’innesco di un contezioso dinnanzi al Tribunale amministrativo regionale con lo scopo di far decadere dal suo ruolo il sub commissario, Thomas Schael, per una presunta incompatibiltà. Il provvedimento che dà il formale via libera alla proposizione di un ricorso in sede amministrativa è stata deliberato nella medesima riunione di Giunta e fa leva sul contenzioso del valore di 440mila euro che il vice di Cotticelli ha ancora pendente con la Regione Calabria.

 

Il 6 dicembre scorso alla Cittadella regionale si era, infatti, deciso di costituirsi nel giudizio promosso dal sub commissario dinnanzi alla Suprema Corte di Cassazione, dopo che la Corte d’Appello di Catanzaro – Sezione Lavoro - aveva rigettato il ricorso avanzato nei confronti della Regione Calabria e dell’Asp di Crotone. Il giorno dopo vi sarebbe stata l’ufficializzazione della sua nomina a sub commissario ma si è dovuto attendere oltre un mese perché al decimo piano della Cittadella ci si decidesse ad intraprendere la via dello scontro amministrativo. Deliberata, forse non a caso, nel giorno in cui si tenta di tracciare il perimetro delle competenze regionali in materia sanitaria.

 

Luana Costa

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: