Castrovillari, a rischio chiusura il laboratorio dell'ospedale

VIDEO | I sindaci del comprensorio, guidati da Domenico Lo Polito, si autoconvocano nella sede dell'Asp di Cosenza

di Salvatore Bruno
venerdì 10 maggio 2019
15:18
Condividi

Da lunedì prossimo, 13 maggio, il laboratorio dell’ospedale di Castrovillari chiuderà all’utenza esterna, mentre le prestazioni interne allo spoke saranno garantite solo grazie ad una mobilità temporanea, soluzione tampone per evitare la completa cessazione delle attività. I sindaci del comprensorio del Pollino lanciano l’allarme sulla carenza di personale sanitario e su come tale insufficienza di addetti determini una grave riduzione dei servizi. Il laboratorio eroga 800 mila prestazioni all’anno. Gli amministratori si sono autoconvocati negli uffici dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza dove sono stati ricevuti dal dirigente Pasqualino Montilli, per cercare soluzioni a questo ma anche agli altri problemi del comprensorio, denunciati dal sindaco di Castrovillari Domenico Lo Polito, che abbiamo intervistato

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream