A Catanzaro il presente e il futuro della reumatologia pediatrica

VIDEO | L'Università Magna Graecia ha ospitato la XVII edizione del Congresso nazionale per discutere di patologie ancora poco conosciute in Calabria 

di R. G.
9 ottobre 2019
18:23
4 condivisioni
Alberto Martini - Maria Cirillo - Angelo Ravelli
Alberto Martini - Maria Cirillo - Angelo Ravelli

Diffondere ampiamente la conoscenza delle patologie reumatologiche in età pediatrica, coinvolgere i giovani e accogliere presenze prestigiose a livello nazionale e non solo: la XVII edizione del Congresso Nazionale del Gruppo di studio di Reumatologia Pediatrica della Società Italiana di Pediatria, svoltasi per la prima volta in Calabria, è stata un vero successo che ha consentito il raggiungimento degli obiettivi prefissati in fase organizzativa.  Grande soddisfazione da parte della responsabile del Centro di Reumatologia pediatrica dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro Maria Cirillo, organizzatrice e Presidente del Congresso: «Si è trattato del più importante appuntamento in Italia per chi si occupa di reumatologia pediatrica. Abbiamo registrato tantissime presenze che ci hanno consentito di avere una platea sempre affollata, con relatori di altissimo rilievo, come il massimo rappresentante della reumatologia europea e nazionale, il prof. Alberto Martini, ed esponenti di spicco  delle più prestigiose Scuole Reumatologiche Pediatriche Italiane, da Genova a Brescia, da Firenze a Roma,  per citarne solo alcune. La novità è stata l'apertura ai giovani che hanno avuto modo di presentare casi clinici o lavori affrontati nelle loro sedi. Inoltre, sono state evidenziate le ultime novità in termini di trattamento terapeutico che possono prospettare ai bambini una vita normale».

Prospettive future

Le malattie reumatologiche pediatriche in Calabria sono  poco conosciute, sia tra i laici che tra gli stessi medici. Il futuro? Per la Cirillo bisogna  «Continuare a stringere rapporti con le eccellenze sanitarie del centro-nord per migliorare l’impegno di tutti e garantire ai nostri piccoli pazienti le stesse aspettative di cura che tutti i bambini devono poter fruire ovunque vivano». Bilancio più che positivo anche per Angelo Ravelli, segretario del Gruppo di Studio Italiano di Reumatologia Pediatrica e, tra gli altri ruoli ricoperti, direttore della divisione di Reumatologia dell'Istituto Gaslini a Genova: «L'evento congressuale svoltosi all'Università Magna Graecia è stata un'occasione storica. In Calabria, fino a qualche tempo fa, non vi erano specialisti di Reumatologia Pediatrica; ora, anche in questa regione se ne parla grazie al lavoro della dott.ssa Cirillo, una professionista molto attiva, sia nell'assistenza clinica che nell'organizzazione di incontri di approfondimento. In queste giornate - ha sottolineato Ravelli - abbiamo discusso di molti progetti collaborativi  che si svolgeranno nei prossimi mesi e ci sono state relazioni sui temi più attuali della Reumatologia Pediatrica. E poi tanti giovani che per la prima volta sono stati inviati come relatori e hanno dimostrato come la nostra disciplina sia viva e abbia un grande futuro davanti a sé».

I relatori

Tra gli altri, sono intervenuti Alberto Martini, già direttore del Dipartimento di Pediatria e poi Direttore Scientifico dell’Istituto Gaslini fino a dicembre 2018 e, attualmente, professore ordinario di Pediatria e presidente della Printo (Paediatric Rheumatology International Trials Organization); Nicola Ruperto, pediatra dell'Istituto Gaslini e componente della Printo; Francesco Zulian, professore associato di pediatria, responsabile del Centro di Reumatologia Pediatrica di Padova; Marco Gattorno, pediatra reumatologo dell'Istituto Gaslini e presidente della Società internazionale delle Malattie autoinfiammatorie; Antonella Insalaco, dirigente medico, con alta specializzazione in malattie autoinfiammatorie, all'Ospedale Bambin Gesù di Roma; Rolando Cimaz, responsabile della Uoc di Reumatologia clinica pediatrica all'Ospedale Gaetano Pini di Milano e professore ordinario di Reumatologia all'Università degli Studi di Milano. E ancora Marco Catallini, dirigente medico, ricercatore universitario e responsabile della Reumatologia Pediatrica dell'Ospedale Civile di Brescia; Gabriele Simonini, responsabile della Reumatologia Pediatrica dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze; Antonella Celano, presidente della Apmar Onlus (Associazione nazionale persone con Malattie reumatologiche e rare).

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

R. G.
Giornalista
Rossella Galati è nata a Catanzaro nell'estate del 1983. Avvocato e giornalista.   Inizia la sua carriera nel mondo dell'informazione nel 2006. Ha lavorato per diverse emittenti televisive regionali quali Telespazio Tv, dove ha lanciato e condotto numerose trasmissioni ed è stata volto del tg, Teleuropa Network, Esperia Tv, iTv.   È stata corrispondente per il quotidiano Calabria Ora, per il mensile Kalabrians e dal 2008 è direttore responsabile della rivista Liber@mente. Negli anni ha ricoperto il ruolo di addetto stampa per diversi e importanti eventi culturali.   Impegnata nel sociale, è stata responsabile del gruppo giovani Avis della Provincia di Catanzaro. Nel 2008 ha ricevuto a Bovalino il "Pericle d'oro per il giornalismo".   È una apprezzata presentatrice di eventi su tutto il territorio regionale.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio