Nati prematuri, in Calabria oltre mille casi all’anno

I monumenti si tingono di viola in occasione della Giornata dedicata ai piccoli grandi guerrieri. Aumenta il tasso di sopravvivenza

di Redazione
16 novembre 2019
18:56
116 condivisioni

Sarà celebrata domani, 17 novembre, la Giornata mondiale della prematurità, che vedrà coinvolti tutti i Centri di neonatologia della Calabria: Cosenza, Catanzaro, Crotone e Reggio Calabria. In occasione della ricorrenza verranno illuminati con il colore viola monumenti o punti di interesse.

Gli eventi

Nell’ospedale di Cosenza, nell’Unità operativa di Neonatologia sarà organizzata un’open day dedicato ai genitori, nel corso del quale saranno affrontate le problematiche della nascita pretermine e i problemi di gestione delle famiglie. Nella città di Paola, il sindaco, Roberto Perrotta, e tutto il Consiglio comunale, anche grazie all’impulso di Antonietta Distilo, paolana, in servizio nella Neonatologia dell’ospedale di Cosenza, hanno inteso partecipare alla Giornata mondiale del Prematuro illuminando di viola il luogo simbolo della città di Paola: l'Arco di San Francesco.

I dati

«In Calabria nascono circa 1200 neonati all’anno prematuri. Nel ,mondo - si legge in una nota - un bambino su dieci nasce prematuro, ogni anno circa 15 milioni di neonati vengono alla luce prima del termine e ben un milione non sopravvive. Aumenta il numero di bambini nati pretermine, ma aumenta anche il tasso di sopravvivenza. Si definisce prematuro un neonato che è nato prima della 37° settimana di gestazione e con un peso inferiore ai 2 chili e mezzo».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio