Cardiochirugia di Catanzaro: «Specializzazione attiva e non cancellata»

Il direttore Pasquale Mastroroberto replica alle dichiarazioni rese da Oliverio e si dice stupito della sola decisione del Miur di non prevedere alcun posto statale nella sede dell'università Magna Grecia

di L. C.
sabato 14 luglio 2018
12:15
35 condivisioni

«La Scuola di specializzazione di Cardiochirurgia non è cancellata ma attiva e regolarmente accreditata». È quanto si legge in una nota diramata dal direttore della Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia, Pasquale Mastroroberto in risposta alle dichiarazioni rese dal governatore Mario Oliverio.

 

«Il Decreto interministeriale 402 del 13 giugno 2017 - si legge ancora nella nota ha introdotto nuove regole per l’attivazione delle Scuole di Specializzazione d’area medica con la necessità di ottenere uno specifico accreditamento secondo requisiti e standard minimi organizzativi e strutturali, nonché di “performance” correlata alla docenza e alle prestazioni assistenziali. Ciò premesso si sottolinea che la Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia ha ottenuto regolare accreditamento con assegnazione di un posto statale ed un posto finanziato dalla Regione Calabria e successiva attivazione con decreto rettorale. La stessa procedura si è resa necessaria anche quest’anno con produzione di tutta la documentazione necessaria e si è conclusa con un risultato positivo e relativo accreditamento sia della Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia dell’Università “Magna Graecia” che della rete formativa ad essa connessa e costituita dalle tre Cardiochirurgie calabresi. Tuttavia in modo del tutto inaspettato il MIUR non ha previsto posti statali per la Scuola da me diretta con un notevole danno visto che la Regione Calabria ha tempestivamente comunicato di avere previsto anche il finanziamento di un posto aggiuntivo riservato a laureati con residenza da almeno due anni nella nostra Regione.

 

Devo, in conclusione, ribadire che la Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro è attiva e svolge regolarmente le sue funzioni sia didattiche che di formazione specialistica per i laureati medici iscritti. Resta la perplessità sia personale che dei vertici della nostra Università, prontamente segnalata dal Presidente della Regione, sulle valutazioni e motivazioni che hanno indotto il MIUR a non assegnare, per quest’anno, alcun posto statale ad una scuola accreditata in modo congiunto sia dal MIUR che dal Ministero della Salute».

 

l.c.

 

LEGGI ANCHE:  Catanzaro, Medicina perde la Scuola di specializzazione in Cardiochirurgia. Oliverio: «Atto gravissimo»

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

L. C.
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: