Riace, per il Ministero dell'Interno il sindaco Trifoli è ineleggibile

Secondo il Viminale il primo cittadino da dipendente comunale non avrebbe dovuto candidarsi. Adesso la palla passa al civico consesso

di Ilario  Balì
24 settembre 2019
19:26
61 condivisioni

Nuova doccia fredda per il sindaco di Riace Antonio Trifoli. Secondo il Ministero dell’Interno il primo cittadino sarebbe ineleggibile. La nota del Viminale è stata inviata alla Presidenza del Consiglio Comunale riacese dalla Prefettura di Reggio. Secondo quanto si legge nel documento Trifoli non sarebbe potuto diventare sindaco poiché dipendente comunale a tutti gli effetti. Prima di occupare la poltrona più importante del municipio era infatti un vigile urbano precario, retribuito dalla Regione Calabria ma considerato impiegato a servizio del Comune con contratto a tempo determinato. Una posizione in contrasto con quanto disposto dal Tuel (testo unico degli enti locali). Il sindaco intanto ha già presentato il ricorso che sarà discusso la prossima settimana al tribunale di Locri. Sull’eventuale decadenza e ineleggibilità dovrebbe pronunciarsi il civico consesso alla prima data utile.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista

Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il s...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio