Rende verso le amministrative, possibile asse Principe-Gentile

VIDEO | Prove tecniche di alleanza in nome dell'antica e comune militanza socialista per scalzare Marcello Manna

di Salvatore Bruno
29 dicembre 2018
23:26
19 condivisioni

Costruire un asse tra principiani e gentiliani per il prossimo voto amministrativo di Rende, ricostituendo così un’antica alleanza in nome delle comuni origini socialiste, non è un’utopia. Al contrario, si lavora alacremente per mettere insieme in tal senso, uno schieramento da presentare alle elezioni di primavera. L’idea trae origine dal tentativo di costituire un fronte unico delle opposizioni consiliari, da cui però sono da poco fuoriusciti Massimiliano De Rose, di Rende Cambia Rende, e Carlo Petrassi, esponente de La Terza Rende, i quali si sono uniti al segretario cittadino del Pd Francesco Adamo, dimissionario proprio perché contrario ad una intesa tra il Partito Democratico ed il gruppo di Rende Centro Destra. Questo nucleo dovrebbe correre autonomamente, provando a coagulare il consenso degli scontenti: quelli di centrodestra lontani dalle scelte operate dall’amministrazione Manna e quelli di centrosinistra contrari ad un cartello con Sandro Principe candidato sindaco ed ex alfaniani a fungere da stampella.

La trasformazione del Nuovo Centro Destra

Da quando nel 2014 i gentiliani si sono presentati a sostegno di Manna, di acqua sotto i ponti ne è passata. Il Nuovo Centro Destra non esiste più , l’appoggio all’amministrazione eletta è stato ritirato ed uno dei consiglieri rendesi, Mario Bartucci, ha persino ricevuto, da Franco Iacucci, la nomina a vicepresidente della Provincia di Cosenza. L’uscente Marcello Manna, a capo di una coalizione civica, e Sandro Principe, potrebbero quindi essere i candidati più autorevoli ai nastri di partenza, a cui bisogna aggiungere Sergio Tursi Prato, da tempo in campo con Il Coraggio di Cambiare, e Mimmo Talarico, espressione della sinistra, mentre si va componendo un ulteriore polo guidato da Amerigo Castiglione, già candidato a sindaco nel 2006 e nel 2011, e da Vittorio Toscano, assessore in giunta con Manna fino alla sua defenestrazione, nel febbraio 2017. Infine correrà il Movimento Cinquestelle con l’attuale consigliere Domenico Miceli oppure con l’outsider Matteo Olivieri.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio