Rende, Manna di nuovo sindaco: «Bocciata la vecchia politica»

VIDEO | Festeggiamenti fino all'alba per la riconferma del primo cittadino uscente. Cori e caroselli di auto prima davanti al Municipio, poi nel centro storico

di Salvatore Bruno
lunedì 10 giugno 2019
09:32
50 condivisioni

La lettura dei dati conclusivi del turno di ballottaggio di Rende offre un paradosso interessante: Sandro Principe, dall'alleanza stretta con le coalizioni di Mimmo Talarico, Sergio Tursi Prato, Eleonora Cafiero e di alcune anime del gruppo di Massimiliano De Rose, in particolare Idee in Circolo e La Terza Rende, rispetto al primo turno ha incrementato il proprio consenso solo di 1.130 preferenze. Marcello Manna invece, di voti in più, ne ha conquistati oltre 2.300. Segnale che l'asse costruito dall'ex sottosegretario e consigliere regionale non ha convinto gli elettori, soprattutto quelli che al primo turno non avevano sostenuto il sindaco uscente. 

Notte di grande festa

Il secondo mandato di Manna è iniziato con una grande festa. Nel complesso il sindaco ha ottenuto 9.217 voti pari al 57,13 %. Sandro Principe ne ha totalizzati invece 6.917 pari al 42,87%. Significativo il calo dell'afflunza. Il 26 maggio si era recato alle urne il 70,96% degli aventi diritto, contro il 52,40% del ballottaggio. Manna, che aveva seguito lo spoglio nella sua segreteria affacciata su Via Rossini, è stato poi portato in trionfo all'interno del Municipio. Successivamente la festa si è spostata nel centro storic. Ecco le dichiarazioni a caldo rilasciate nel corso della diretta trasmessa dal nostro network.

 

 

 

LEGGI ANCHE: Elezioni, a Rende riconfermato sindaco Marcello Manna

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: