Regionali, Oliverio pronto a un passo indietro. «Percorso unitario anche su altri nomi»

Il presidente della Regione si dice disponibile a rivedere la propria posizione per la ricostruzione del Pd in vista delle prossime elezioni e lancia accuse sibilline a Callipo: «Immaginate cosa sarebbe successo se alcuni pentiti avessero fatto il mio nome»

di Tiziana Bagnato
3 dicembre 2019
18:37
115 condivisioni

«Ci potrebbe essere la ricostruzione di un percorso unitario anche su altri nomi. Naturalmente io chiedo che mi sia dato l’onore e la mia dignità e chiedo che la coalizione di centrosinistra possa essere il punto di ripartenza perché un altro nome o un progetto politico possa essere messo in campo. Non ho mai posto Oliverio prima dell’interesse collettivo, sono altri che stanno facendo fuorviare Zingaretti per motivi reconditi che posso anche immaginare». Oliverio sollecitato dalle domande dei giornalisti durante l’inaugurazione della sede del comitato regionale apre alla possibilità di un terzo nome, oltre al suo e quello di Callipo, che possa fare da tirante e riuscire ad aggregare il centrosinistra. Ma allo stesso tempo mostra chiaramente il dente avvelenato verso l’imprenditore nei confronti del quale lancia accuse al vetriolo: «Immaginate cosa sarebbe successo se alcuni pentiti avessero parlato di me e avessero fatto il mio nome. Pensate se io – facendo riferimento a Callipo – fossi coinvolto in un processo per omicidio colposo perché non avessi rispettato le leggi relative alla sicurezza».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Tiziana Bagnato
Giornalista

Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorat...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio