Regionali, cresce la fronda anti-Oliverio: «Serve rinnovamento»

L'ultimo a invocare un deciso cambio di rotta è stato il dirigente del Pd Luigi Gagliardi. La prossima riunione convocata da Stefano Graziano, alla quale parteciperà Andrea Orlando, rischia di trasformarsi in un regolamento di conti

di Riccardo Tripepi
3 giugno 2019
17:57
115 condivisioni

Nonostante il governatore Mario Oliverio continui a negare l’esistenza di una crisi nel suo rapporto con il Pd, non passa giorno senza che un dirigente o un punto di riferimento di qualche corrente non prenda le distanze dal suo operato.

Dopo il componente dell’assemblea nazionale Giuseppe Mazzuca che ha chiesto di interrompere la politica «dell’uomo solo al comando», adesso è il turno del dirigente Luigi Gagliardi che offre «pieno sostegno alla linea dettata dal commissario regionale Stefano Graziano. È il momento  di promuovere  un cambiamento radicale da realizzare tramite un’alleanza civica guidata da un esponente in grado di incarnare il rinnovamento». Una vera e propria bocciatura per un eventuale ricandidatura dell’attuale presidente della giunta. «La nostra Regione non può perdere altro tempo – afferma ancora Gagliardi - le prossime elezioni regionali saranno un ultimo appello da non mancare. Proprio per questo sarà fondamentale lavorare bene in questi mesi. Servono figure e idee in grado di riportare fiducia ai cittadini e questo si può realizzare solo tramite il confronto e l’ascolto».

 

Ma sull’esigenza di rinnovamento nell’azione politica del Pd calabrese, anche e soprattutto nella sua classe dirigente e nei suoi candidati, si erano espressi durante le scorse settimane molti esponenti di diverse correnti. Ad esempio l’area che ha sostenuto Roberto Giachetti alle primarie per l’elezione del segretario nazionale, così come quella legata a Francesco Boccia. Numeri che vanno ad aggiungersi a quelli della mozione Martina di cui Stefano Graziano è esponente e dell’area Zingaretti alternativa ad Oliverio. Quella legata cioè all’ex deputato Bruno Censore e al consigliere regionale Carlo Guccione.

Facendo i conti, si tratta della maggioranza del partito calabrese che pare intenzionata a presentare il conto al presidente in occasione della riunione convocata per il prossimo 13 giugno per fare il punto dopo le elezioni europee e alla quale prenderà parte anche il vicesegretario nazionale Andrea Orlando.

Per uscire dal guado il governatore stava provando ad accelerare ipotizzando una candidatura a prescindere, anche alla guida di un coalizione civica, ma la trovata stemperata quasi subito dopo non si è rivelata di certo una chiave di volta. Anzi. Avrebbe fatto storcere il naso a più di un notabile romano sempre ben informato dagli emissari di Graziano sul territorio.

Riportare a sintesi l’universo democrat, insomma, non sarà semplice e il lavoro che aspetta Graziano assai difficoltoso, considerando che il tempo stringe e che oltre a scegliere il prossimo candidato governatore alle elezioni, ci sarebbe anche da indire e svolgere il congresso regionale.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Riccardo Tripepi
Giornalista
Riccardo Tripepi, avvocato del foro di Reggio Calabria e giornalista pubblicista, collabora da oltre venti anni con periodici e quotidiani, locali e nazionali, occupandosi prevalentemente di politica regionale, cronaca sindacale e dei principali eventi calabresi. Dal 2007, da giornalista accreditato, racconta la cronaca istituzionale del Consiglio Regionale della Calabria e delle Commissioni Consiliari. Tra i principali organi di informazione con i quali ha collaborato: L’Altra Reggio, Nuovo Giangurgolo, Il Domani della Calabria, Calabria Ora, l’Ora della Calabria, l’Avvenire, il Garantista, Radio Studio Uno, Radio Touring e Sud Tv. Attualmente è editorialista politico presso “Cronache delle Calabrie”, quotidiano a diffusione regionale diretto da Paolo Guzzanti; collabora con Il Dubbio, quotidiano a diffusione nazionale diretto da Piero Sansonetti, il sito internet Zoomsud diretto da Aldo Varano, e il portale del Consiglio regionale della Calabria “Calabria on Web” diretto da Romano Pitaro. E’ direttore responsabile della rivista bimestrale “Medinbus” diffusa sulle linee nazionali dei pullman della ditta Federico.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio