Pd Catanzaro, il coordinamento candida Sirianni a segretario di Lamezia

Il professionista illustrerà questo il percorso nel Congresso cittadino, che si terrà mercoledì 24 luglio

di Redazione
20 luglio 2019
15:12
Condividi

È Antonio Sirianni, professionista lametino, la proposta della Federazione provinciale alla segreteria del Pd di Lamezia.

«La proposta – si legge in una nota - accolta all’ unanimità dal coordinamento del partito, ha suscitato giudizi e valutazioni positive da parte di tutti, non solo per le sue riconosciute ed apprezzate doti umane ma anche per la sua affermata militanza, che non ha mai avuto sbavature, sempre nella sinistra democratica e riformista.

Il candidato, consapevole delle difficoltà del percorso, ha richiamato nel suo intervento al senso di responsabilità di ognuno invitando tutti a costruire una comunità politica dove le diversità e le sensibilità possano convivere ed essere una ricchezza per il partito e la città».

Sirianni illustrerà questo nuovo percorso nel Congresso cittadino, che si terrà mercoledì 24 luglio dalle ore 17:30 alle 20 nei locali dell'Aula Magna Università Marcatorum (Palazzo Furci) a Lamezia Terme.

«Il percorso unitario si legge ancora - che ha portato a termine il Pd a Lamezia pone le condizioni per affrontare una sfida ancora più grande, che è quella del governo della città, con lo stesso spirito di apertura e coinvolgimento che ne ha caratterizzato le recenti fasi congressuali.

Il Pd, infatti, dovrà farsi promotore di un’azione politica che tenda a coinvolgere le energie positive che la città sa esprimere in un progetto di risveglio sociale e culturale che possa invertire la rotta che sembra aver preso una comunità quasi ormai rassegnata.

Un progetto di risveglio che si deve basare essenzialmente sul rispetto della legalità, l’unica forma di regolazione dei rapporti sociali che garantisce la crescita complessiva e virtuosa di una comunità e di un territorio dalle enormi potenzialità.

Un progetto che veda il coinvolgimento delle rappresentanze sociali ma anche della classe dirigente e delle professioni nonché dei tanti talenti che la città esprime, aprendo una discussione e un confronto pubblico per mettere sul tavolo idee e progettualità che siano utili ed efficaci per uscire dall’attuale crisi sociale, economica e politica».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio