Marina di Gioiosa al voto, Femia lancia la sfida: «Obiettivo 2025»

VIDEO | Il candidato a sindaco presenta la sua squadra: «La legge sullo scioglimento dei comuni per mafia? È da abrogare»

di Ilario  Balì
17 ottobre 2019
20:40
39 condivisioni

Destinazione 2025. L’obiettivo posto dalla lista che vede candidato a sindaco di Marina di Gioiosa l’avvocato Geppo Femia sembrerebbe di facile raggiungimento, se non ci fossero alle spalle due scioglimenti per mafia che hanno fatto concludere anzitempo l’esperienza amministrativa alle passate consiliature. Ecco perché arrivare a fine mandato per la coalizione civica guidata da Femia rappresenterebbe comunque una prima vittoria, nel momento forse più buio e triste della storia della cittadina ionica. Il candidato a sindaco ha presentato ufficialmente alla stampa la squadra degli aspiranti consiglieri, costituita da più sensibilità politiche e da componenti della società civile che, dopo un ampio ed articolato dibattito, ha individuato i punti essenziali sui quali indirizzare le proprie energie ed il proprio principale impegno amministrativo. Tra loro anche membri di passate amministrazioni comunali che, senza paura, hanno deciso di rimettersi in gioco, come Daniele Albanese, Giuseppe Coluccio e Giancarlo Gennaro.

 

«La mia candidatura nasce da lontano – ha spiegato Femia – e soprattutto dalla sollecitazione di tanti amici che hanno a cuore la rinascita di questa comunità ferita. La criminalità – ha proseguito – non si combatte con la repressione. Ci faremo promotori di una proposta per abrogare la legge che disciplina lo scioglimento dei comuni per infiltrazioni mafiose. La questione meridionale non è una questione criminale».

Tra i punti salienti del programma amministrativo dei Femia-boys spiccano la riconquista della Bandiera Blu, la riorganizzazione della macchina comunale con particolare attenzione al settore economico-finanziario e un pensiero importante per le associazioni e le attività sportive, con recupero degli impianti presenti sul territorio. «Sappiamo che, se dovessimo essere eletti, andremo ad ereditare una situazione economica non propriamente florida. A ciò – ha epilogato il candidato a sindaco - Sapremo far fronte con l’impegno recuperando un rapporto nuovo e diverso con i cittadini che pagano i tributi».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio