«Questa nuova Italia inizia ad attaccare chi si dedica agli ultimi»

È quanto dichiarato in un tweet da Beppe Fiorello protagonista della fiction girata a Riace mai andata in onda dopo l’inchiesta che ha travolto il sindaco dell’accoglienza

di Redazione
martedì 5 giugno 2018
12:23
6 condivisioni
Mimmo Lucano e Beppe Fiorello
Mimmo Lucano e Beppe Fiorello


«Questa nuova Italia inizia già ad attaccare chi si dedica agli ultimi, invece di controllare le mafie che hanno depredato questo paese, pensa a offendere i lavoratori, i visionari che hanno prospettive più illuminate per un futuro dignitoso dell’umanità intera». Anche Beppe Fiorello con un tweet si schiera a fianco del sindaco di Riace Mimmo Lucano, definito “uno zero” dal leader leghista Matteo Salvini in un video datato ma finito in rete pochi giorni fa. Il popolare attore siciliano è stato il protagonista della fiction girata un anno fa nel paese dell’accoglienza, ma sospesa dai palinsesti della tv di Stato dopo l’interrogazione parlamentare di Maurizio Gasparri, che ha chiesto se fosse opportuno mandarla in onda vista l’indagine che ha coinvolto il primo cittadino, accusato di abuso d’ufficio, truffa e concussione.

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: