Elezioni politiche, calabresi promossi e bocciati fuori dalla regione

Impresa di Giusy Versace, deluse Stefania Covello e Anna Falcone. Marco Minniti invece ripescato al proporzionale

di Salvatore Bruno
7 marzo 2018
13:21
Condividi
Marco Mininiti
Marco Mininiti

La Calabria sarà rappresentata nei due rami del Parlamento non soltanto dai trenta, tra senatori e deputati,  eletti nei collegi della regione. A Palazzo Madama e Montecitorio infatti, sbarcano altri nostri conterranei candidati in altri collegi del paese o all’estero.

Minniti ripescato a Salerno

Su tutti spicca il nome di Marco Minniti. Il ministro dell’Interno, reggino, ha perso nel collegio uninominale di Pesaro, ottenendo però il seggio alla Camera nel proporzionale di Salerno. Grande affermazione per l’atleta paralimpica Giusy Versace. Schierata dal centrodestra all’uninominale di Varese ha sbaragliato la concorrenza ottenendo il 49 per cento dei consensi. Dall’estero arriva Eugenio Sangregorio, deputato neoeletto sotto le insegne del l’Unione Sudamericana Emigrati Italiani. Ha 79 anni. Nel 1957 è partito da Belvedere Marittimo per l’Argentina dove nel 2006 ha fondato il partito di cui è presidente.

Elisa Tripodi primo parlamentare donna della Val d'Aosta

Un seggio alla camera anche per Elisa Tripodi. Di origini calabresi, consulente assicurativa durante la settimana e barista nel weekend, ha conquistato il seggio all’uninominale in Val d’Aosta con i Cinquestelle compiendo una duplice impresa: è infatti la prima parlamentae donna nella storia della piccola regione ai confini della nazione francese.

Ernesto Carbone e Anna Falcone tra gli sconfitti eccellenti

Ci sono però anche sconfitti eccellenti, a cominciare dalla responsabile delle politiche per il mezzogiorno del Pd Stefania Covello. Renziana di ferro, numero 2 del listino in uno dei tanti collegi della Campania, è rimasta fuori dal parlamento. Così come Ernesto Carbone, anch’egli cosentino, membro della direzione nazionale del Pd, candidato al Senato in Emilia Romagna. Esclusa a sorpresa pure Anna Falcone. Liberi e Uguali l’aveva posta in testa ai listini di Friuli e Lombardia e al secondo posto a Roma e Padova, oltre che in uno dei collegi uninominali di Bologna, ma la performance negativa del partito le ha sbarrato le porte.

 

Salvatore Bruno

Salvatore Bruno
Giornalista

Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche.

...

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio