Elezioni a Belvedere, chiuso il cerchio: il terzo capolista è Vincenzo Cascini

A tre settimane dalla presentazione delle liste arriva l'ultimo nome: è un medico chirurgo e dirige l'omonima casa di cura della città

di Francesca  Lagatta
mercoledì 3 aprile 2019
16:12
57 condivisioni

A Belvedere Marittimo si gioca sin da ora a carte politicamente scoperte. A tre settimane circa dalla presentazione delle liste, il cerchio si chiude con l'ufficialità del terzo e ultimo aspirante sindaco della cittadina. Dopo l'annuncio di Barbara Ferro e Renato Cipolla, il terzo riguarda Vincenzo Cascini, professione medico chirurgo, direttore dell'omonima clinica provata belvederese.

Sarà una sfida a tre

Vincenzo Cascini è il nome del candidato che sembrerebbe aver messo d'accordo gli esponenti di centrodestra, per lo più imprenditori, e potrà contare sull'appoggio di larga parte della maggioranza uscente. Il sindaco uscente è Enrico Granata, impossibilitato a ricandidarsi perché ha espletato il suo incarico per due mandati consecutivi e oltretutto starebbe guardando con interesse a una possibile candidatura alle elezioni regionali.

Il candidato del M5s

L'altro candidato a sindaco è Renato Cipolla, 67enne ex insegnante ora in pensione, che concorrerà con il logo del M5s. La sua candidatura, annunciata da Salvatore Bellanza del meetup Amici di Beppe Grillo-Belvedere in Movimento, è stata tenuta a battesimo dai parlamentari calabresi Anna Laura OrricoVittoria Baldino e Massimo Misiti.

La sinistra appoggia il gruppo di Barbara Ferro

Barbara Ferro invece concorrerà in un lista civica che guarda a sinistra e riceverà il supportato dal gruppo Ora (di cui la donna è esponente), che al momento siede tra gli scranni della minoranza. Al suo fianco anche "Rinascimento" e "Belvedere Cambiaverso". Qualche giorno fa il nome di quest'ultimo movimento politico era apparso in uno dei due manifesti oggetto dello scontro (ufficialmente rientrato) tra il segretario provinciale Pd, Luigi Guglielmelli, e l'ex segretario regionale, Ernesto Magorno. I due esponenti dem avevano fissato due appuntamenti elettorali nello stesso giorno e alla stessa ora, creando tensioni e polemiche all'interno dello stesso partito.

L'incognita Ugo Massimilla

Ma è ancora il Partito Democratico a offrire spunti di cronaca. Il segretario cittadino, Ugo Massimilla, sostenuto apertamente dal senatore diamantese, non ha aderito al momento a nessuna delle tre coalizioni e dopo il conflitto con i compagni di partito il suo destino politico non è ancora chiaro.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Francesca  Lagatta
Giornalista
Francesca Lagatta è nata a Praia a Mare l’11 aprile del 1985. Dopo molteplici esperienze con la stampa locale, nel 2011 approda dapprima ad Hi Tech Paper del giornalista Leonardo Lasala, poi ad Alganews, il quotidiano on line diretto dal giornalista Rai Lucio Giordano. È in questo periodo che si forma come giornalista di inchiesta. Nel 2014 è nella redazione calabrese di Notìa, poi è la volta de L’Ora siamo Noi, La Provincia di Cosenza e una piccola parentesi televisiva nel programma Perfidia, al fianco della giornalista Antonella Grippo. Scrive ancora per Identità Insorgenti, L’Ora di Palermo, Echi dal Golfo, Diogene Moderno. Nel 2015 sottoscrive un contratto con l’agenzia Kika Media Press, scrive di cronaca su La Spia Press e di inchiesta su La Spia, il portale del giornalista Paolo Borrometi. Successivamente diventa inviata e addetta di Rete L’Abuso, il più grande osservatorio nazionale di crimini commessi in ambienti clericali, collabora per un breve periodo per Radio Siani e poi viene ingaggiata come corrispondente per Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti. Nel giugno del 2017 fonda una agenzia pubblicitaria, la Famnews & Com, e diventa direttrice responsabile della nuova testata giornalistica calabrese di inchiesta La Lince. A gennaio 2018 i suoi articoli vengono pubblicati sul settimanale statunitense Harbor News, mentre qualche mese più tardi è il giornale italo canadese Grandangolare ad annoverarla tra i suoi collaboratori. Sulle riviste nazionali ha firmato per i settimanali Cronaca in diretta e Tutto. Dall’agosto del 2018 è corrispondente per LaC News24.   Dal luglio del 2017 compare nell’elenco nazionale dei giornalisti minacciati stilato dall’autorevole sito Ossigeno per L’informazione. Nella sua breve carriera ha già ricevuto cinque premi per le sue inchieste giornalistiche, assegnati da tre diverse regioni del sud Italia: Sicilia, Calabria e Basilicata. Si occupa in prevalenza di 'ndrangheta, sanità, massoneria, politica, pedofilia e corruzione, ma il suo tarlo è la denuncia sociale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: