L'editto di Gioiosa Ionica sui precari, dentro tutti tranne uno

Lo strano caso di Giuseppe Malvisto, l'unico lpu a cui non è stato prorogato il contratto senza una motivazione apparente

di Ilario  Balì
lunedì 7 gennaio 2019
14:00
14 condivisioni

Tutti tranne lui. Lo scorso 31 dicembre l’Amministrazione Comunale di Gioiosa Ionica guidata dal sindaco Salvatore Fuda ha disposto la proroga fino al 30 aprile 2019 di 26 su 27 contratti dei lavoratori ex lsu-lpu. A mancare all’appello è quello di Giuseppe Malvisto, che presta servizio da oltre venti anni presso l’ente come autista.

 

La giunta gioiosana ha deciso di non prorogare il contratto ritenendo che “il lavoratore non fosse funzionale all’organizzazione del Comune”. Una scelta che all’uomo 51enne non è andata giù. «Sto aspettando ancora una risposta – racconta Malvisto a LaCNews24 - Adesso sono a casa senza soldi, con tre persone a carico e mia moglie disoccupata. Stamattina – prosegue - mi hanno prestato i soldi per fare la spesa. Ho 51 anni, dove vado ora a lavorare?».

 

Il caso è subito diventato politico, con il gruppo di minoranza “Cambiamo Gioiosa” sul piede di guerra. «Nel corso della scorsa campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale – tuona l’opposizione gioiosana - Malvisto non aveva fatto mistero del suo sostegno alla alla nostra lista civica, legittimamente convinto che ciò non avrebbe inciso sui suoi diritti di lavoratore. Non sappiamo, o meglio, non abbiamo certezza, che la mancata proroga sia da addebitare a ragioni di natura elettorale e, sinceramente, ci auguriamo così non sia».

 

 

A chiedere chiarimenti pubblici al primo cittadino Fuda è anche il locale circolo del Partito Democratico. «Non è possibile che scelte politiche “pesanti” vengano fatte passare in sordina derubricandole a fatti di ordinaria amministrazione – si legge in una nota del Pd - La tutela della dignità del lavoro non serve predicarla, bisogna praticarla quando si hanno gli strumenti per poterlo fare».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: