Cuda: «A Catanzaro stallo amministrativo» e lancia i tesseramenti Pd

Riunito il Coordinamento cittadino. Per il segretario democrat: «Necessaria una scelta politica chiara»

di Redazione
29 luglio 2019
17:06
3 condivisioni
Pd, Cuda
Pd, Cuda

Convocato dal segretario della Federazione Provinciale si è riunito oggi il Coordinamento cittadino di Catanzaro del Partito Democratico. Nel corso della riunione, come viene riportato in un comunicato stampa, è stata analizzata l’attuale situazione politica- organizzativa ed amministrativa della città capoluogo in cui l’evidente condizione di logoramento della maggioranza consiliare continua a condizionare pesantemente le necessarie azioni amministrative a sostegno dei cittadini del centro e delle periferie, degli imprenditori e degli esercenti commerciali.

 

«Una condizione – sostiene il segretario Gianluca Cuda -  come abbiamo già avuto modo di denunciare pubblicamente, di vero e proprio stallo amministrativo con sindaco e giunta che si trovano impelagati in obiettive e sterili  contrapposizioni con la loro stessa maggioranza consiliare che sembra raggiungere ogni giorno livelli di scontro sempre più alti e che, certamente, sono destinati ad aumentare ulteriormente con l’avvicinarsi delle prossime scadenze elettorali regionali».

 

Di fronte a questo stato di cose il Pd «ha inteso intraprendere un percorso alternativo a questa amministrazione puntando a riprendere con determinazione, in primo luogo, una forte opposizione sociale all’esecutivo Abramo mettendo insieme le varie sensibilità ed aprendo pubblicamente la discussione con tutte le componenti sociali catanzaresi per confrontare idee e progettualità per uscire dall’attuale crisi sociale, economica e politica. E, contestualmente, dal punto di vista politico-istituzionale, lavorando con le rappresentanze regionali e nazionali, in Consiglio comunale per raggruppare tutte le forze democratiche che possano mettere in campo un’alternativa all’attuale disastrosa gestione di centrodestra».

 

Ribadita la necessità di «una scelta politica chiara e netta che anche oggi è stata ribadita nel corso della riunione del Coordinamento cittadino che, inoltre, ha discusso ed approvato anche una serie di iniziative più strettamente politiche. Ad iniziare dall’avvio della campagna di tesseramento che è stato deciso si aprirà il primo settembre prossimo per concludersi il 30 dello stesso mese e portare, come già deciso nelle scorse settimane, alla celebrazione del congresso cittadino entro il 15 ottobre con l’elezione dei nuovi organismi dirigenti della città. Il tesseramento, anche sulla base delle positive risultante di quanto fatto a Lamezia Terme, si svolgerà all’aperto con una serie di appuntamenti le cui date e luoghi saranno tempestivamente resi noti».

 

«Il Pd, inoltre, riprendendo l’attività politica sul territorio ha deciso di svolgere anche alcune iniziative pubbliche: la prima delle quali sarà una festa della durata di due giorni nel quartiere Santa Maria e, poi, un incontro pubblico sul tema di estrema attualità del regionalismo differenziato su cui il Partito è impegnato a contrastare ogni ulteriore forma di sperequazione delle risorse statali nei confronti delle regioni meridionali, ostacolando in maniera determinata e democratica quello che appare sempre più chiaramente come il tentativo di dividere l’Italia in due?» conclude Cuda.

 

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio