Palmi, il Comune a rischio dissesto per degli espropri sbagliati negli anni '90

VIDEO | Due sentenze notificate nei giorni scorsi obbligano l'ente al pagamento di quasi 7 milioni di euro. A questi si devono aggiungere i 4 milioni che i palmesi stanno già pagando per un altro esproprio di un terreno sul quale doveva nascere un palazzetto dello sport mai costruito

di Francesco Altomonte
17 ottobre 2019
13:00
74 condivisioni

Un macigno per le casse del comune, un salasso per tutti i cittadini di Palmi. Due sentenze emesse pochi giorni fa dal tribunale civile hanno condannato l’ente al pagamento di circa 7 milioni di euro per due espropri effettuati negli anni ’90 e che hanno portato i vecchi proprietari a fare causa. Si tratta degli espropri per la costruzione del campo da rugby e per delle opere che erano comprese nel Piano di recupero urbano nel quartiere di Pille.

 

Le brutte notizie, però, per i cittadini di Palmi non finiscono qui. L’elenco dei debiti che arrivano dal passato sembra non avere fine: il comune ha già contratto un mutuo per il pagamento di altri 4 milioni di euro dovuti per l’esproprio di un terreno sul quale sarebbe dovuto nascere un palazzetto dello sport mai costruito. E poi 900mila euro per gli arretrati delle bollette dell’illuminazione pubblica e 1 milione e quattrocentomila euro per la spazzatura. I nuovi mutui che il Comune dovrà accendere per fare fronte a questa montagna di debiti, avranno come conseguenza naturale il taglio dei servizi, mentre lo spettro del dissesto aleggia su palazzo san Nicola.

Francesco Altomonte
Giornalista

Francesco Altomonte è un giornalista attratto dal lato oscuro dell'animo umano. La cronaca nera è la sua passione, per questo motivo è ritornato a vivere in Calabria dopo 12 an...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio