Comunali, possibile effetto domino nella lista Catanzaro con Abramo

Il ricorso incidentale promosso da Fabio Talarico per resistere all’impugnativa avanzata da Francesco Scarpino dinnanzi al Tar potrebbe comportare cambiamenti anche per i primi due eletti

di Luana  Costa
venerdì 22 settembre 2017
22:22
Condividi
Francesco Scarpino e Fabio Talarico
Francesco Scarpino e Fabio Talarico

Potrebbe provocare un effetto domino all’interno della lista “Catanzaro con Sergio Abramo” il ricorso proposto da Francesco Scarpino, candidato nelle scorse competizioni elettorali a sostegno della candidatura del rieletto sindaco Sergio Abramo, al Tar volto all’annullamento del verbale di proclamazione degli eletti emanato dell'ufficio centrale elettorale del Comune di Catanzaro nella parte in cui contempla tra gli eletti il candidato Fabio Talarico. Quest’ultimo ha infatti avanzato un ricorso incidentale per resistere all’impugnativa principale proposta da Francesco Scarpino finalizzata all’annullamento del medesimo verbale nella parte in cui l’ufficio elettorale gli riconosce 465 preferenze contro le 494 da lui dichiarate.

 

Il riconteggio dei voti potrebbe modificare la geografia della lista

Ieri con un decreto presidenziale il Tribunale amministrativo regionale ha infatti ordinato a Fabio Talarico l’obbligo di notificare anche ai primi due candidati eletti nella lista Catanzaro con Sergio Abramo, Rosario Mancuso e Enrico Consolante, il ricorso incidentale poiché l’eventuale accoglimento del riconteggio dei voti potrebbe essere suscettibile di ledere le posizioni sostanziali dei primi due consiglieri eletti. Il Tar ha disposto che la notifica a Rosario Mancuso e Enrico Consolante dovrà avvenire entro tre giorni.

 

Luana Costa

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream