Morra (M5s): «Sanità al collasso per colpa di Scura e della Regione. Il Governo intervenga»

VIDEO | Il duro commento del senatore pentastellato a Catanzaro nell'ambito del Meetupp Day Calabria: «Solo nel 2017 spesi 319 milioni per le cure fuori dalla Calabria». Dalle infrastrutture all'ambiente, al turismo: tanti i temi intorno ai quale si è aperto un confronto libero

di Rossella  Galati
lunedì 10 settembre 2018
14:47
67 condivisioni
Il senatore del M5s Nicola Morra
Il senatore del M5s Nicola Morra

«Nel 2017 la spesa che ha dovuto sostenere la Regione Calabria per i calabresi che si sono dovuti recare fuori regione per farsi curare è stata pari a 319 milioni di euro. Anche semplicemente questo solo dato fa capire quanto lavoro ci sia da fare - così il senatore M5S Nicola Morra intervenendo al Meetup Day a Catanzaro - le responsabilità della Regione sono da unire a quelle della struttura commissariale. Fatto sta che il commissariamento in 9 anni circa doveva essere gestito diversamente. A breve mi attendo un provvedimento da parte del governo centrale che affronti la questione in maniera frontale e diretta eriche questa regione non può più permettersi l'abbandono del diritto alla salute che si è verificato in tutti questi anni».

I temi del lavoro, ambiente e legalità

Novità importanti circa il commissariamento potrebbero arrivare dal prossimo consiglio dei ministri lascia intendere dunque il senatore Morra. La sanità resta un tema centrale in Calabria, se n'è discusso anche al Meetup Day. 40 circa i gruppi di attivisti pentastellati provenienti da tutta la regione per confrontarsi su lavoro, infrastrutture, ambiente, legalità. Ma anche sulle prossime elezioni regionali, in vista delle quali - sostenne Morra - considerato il fallimento degli ultimi anni, è necessario un confronto aperto e libero che generi una rivoluzione in grado di rilanciare la regione facendo leva sulle sue potenzialità. «Io uso spesso una metafora che è quella del porto di Gioia Tauro per indicare quante potenzialità vi siano e quanto poco però vengano sfruttate perché il porto è in una fase di crisi prolungata ormai da anni. Adesso - conclude Morra - in tempi ragionevolmente brevi nomi dobbiamo saper indicare delle strade da seguire».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: