Schiavonea, furgone ripescato dai sommozzatori nelle acque del porto

Il ritrovamento potrebbe essere legato a quello del cadavere ripescato tre giorni fa in un tratto di mare poco distante da quello dove è stato recuperato il mezzo

giovedì 20 dicembre 2018
16:56
2 condivisioni
Il recupero del furgone nelle acque del Porto di Schiavonea
Il recupero del furgone nelle acque del Porto di Schiavonea

Un furgone, affondato nelle acque antistanti il porto di Schiavonea, non lontano dal punti in cui, qualche giorno fa, le acque hanno restituito un cadavere, ancora in fase di identificazione. Il mezzo è stato trovato dai carabinieri del Nucleo sommozzatori.  

Lo specchio d'acqua era stato scandagliato sin dalla mattina dai sommozzatori, con la collaborazione dei militari della Compagnia di Corigliano Calabro, proprio in seguito al ritrovamento, tre giorni fa, del cadavere ancora senza nome.

La presenza del furgone nei pressi della stessa zona dove è stato trovata la salma saponificata dell'uomo, in attesa dell'esame autoptico, farebbe ipotizzare un collegamento tra i due ritrovamenti. Non è esclusa, al momento, nessuna pista né sulla morte dell’uomo né sulle circostanze che hanno portato all’affondamento del furgone. Inoltre si cercherebbe nello stesso specchio 

 

LEGGI:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream