La sfuriata di Oliverio: grida, batte i pugni e promette di incatenarsi (VIDEO)

Praia a Mare, il momento in cui la protesta inscenata ieri del presiedente della Regione contro il commissariamento della Sanità ha raggiunto il suo massimo

di Redazione
4 novembre 2017
12:02
Condividi
Oliverio perde le staffe
Oliverio perde le staffe

Sfuriata senza precedenti del presidente della Regione Mario Oliverio, che ieri sera, in occasione della riapertura dell’ospedale di Praia a Mare, si è lanciato in un comizio dai toni fortissimi contro il Governo per il perdurare del commissariamento della Sanità in Calabria.

 

Oliverio ha chiesto risposte immediate da parte del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e del ministro Beatrice Lorenzin, dicendosi pronto ad incatenarsi davanti a Palazzo Chigi nel caso in cui non dovesse giungere il provvedimento richiesto.

 

«Non c’è più tempo da perdere – ha detto Oliverio –. Occorre rimuovere questa situazione intollerabile. Sono stato eletto presidente non per fregiarmi degli onori della mia carica, ma per servire la mia terra». In un crescendo di agitazione, Oliverio ha letteralmente battuto i pugni sul tavolo, promettendo di inscenare la clamorosa protesta davanti alla sede del Governo, qualora il suo ennesimo appello dovesse restare inascoltato.

 

 

 

 

LEGGI ANCHE:

 

Commissariamento sanità, Oliverio: “Se non finirà mi incatenerò davanti Palazzo Chigi”

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio